Petric contro il Roeselare
Petric contro il Roeselare

Modena, 11 febbraio 2021 - Una qualificazione difficile da immaginare e anche difficile da raccontare, quella di una Modena Volley che prima sciupa tutto, perdendo mercoledì con Varsavia e soprattutto giovedì con Roeselare, e poi si vede 'miracolata' grazie al successo del Kuzbass Kemerovo di Ivan Zaytsev (già eliminato) per 3-2 sulla stessa Varsavia, risultato che elimina i polacchi allenati da Anastasi per il quoziente punti (1,059 quello di Modena e 1,053 quello di Varsavia) derivante soprattutto da un tie-break incredibile, perso dal Verva 15-5.

Il match di Modena era stato a tratti inspiegabile. Priva di Lavia (per lui trauma al ginocchio da valutare), la formazione di Giani ha iniziato contrattissima la partita che le avrebbe garantito la qualificazione con due set vinti, al cospetto dei modesti belgi del Knack Roeselare.

Belgi che però hanno giocato bene e con convinzione e fin da subito hanno infilato le maglie della ricezione di Karlitzek prima e Grebennikov poi con enorme facilità. Modena non si è mai rialzata, preda dei fantasmi e della tensione, se non per un breve sprazzo del terzo parziale, sospinta da Petric. Un sussulto inutile. Lo 0-3 sembrava l'anticamera di una clamorosa eliminazione, col Varsavia impegnato contro un Kemerovo che sembrava ormai in smobilitazione: i russi invece hanno giocato coi titolari (per Zaytsev 18 punti) e hanno onorato l'impegno, con Varsavia che nel tie-break perdeva completamente la testa, con una caterva di errori e la stessa tensione emotiva che aveva bloccato Modena.

Buon per la Leo Shoes che approda così ai quarti nella maniera più impensabile. Stessi punti e stessi set vinti rispetto al Verva, ma un quoziente punti realizzati leggermente migliore: oggi, venerdì, il sorteggio alle ore 12. Possibili avversarie Trento, Perugia, Kedzierzyn-Kozle (Polonia) e Kazan.