Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

Padova, 30enne violento fa irruzione a casa della ex: la vicina lo fa arrestare

Avvistato mentre si arrampicava sul balcone, è stato scambiato per un ladro. L'uomo era già stato denunciato per violenze, maltrattamenti e minacce

featured image
Violenza su una donna

Padova, 21 aprile 2022 – Avvistato dalla vicina mentre si arrampica sul balcone e cerca di forzare una finestra di un appartamento, un uomo viene scambiato per un ladro. Immediato parte l’allarme al 113, ma una volta arrivati sul posto gli agenti scoprono che non si trattava di un semplice furto.

C’era molto di più. Il presunto ladro, un 30enne del Bangladesh, era in realtà l’ex compagno violento della proprietaria di casa, già denunciato per maltrattamenti e diffidato dall’avvicinarsi all’edificio. La donna, ignara di quanto stava accadendo, ha rischiato di ritrovarsi in casa, di notte, lo stesso uomo violento che l’aveva picchiata per anni.

Approfondisci:

Difende la mamma dalle botte e fa arrestare il compagno violento

Cosa è successo

Il fatto è accaduto ieri sera a Padova. Intorno alle 22, è arrivata sulla linea d'emergenza della Polizia di Stato la telefonata di una passante che segnalava la presenza dell’uomo, visto arrampicarsi su un balcone di un'abitazione ed intento a forzarne la portafinestra. Una volante della Questura patavina ha raggiunto tempestivamente l'edificio segnalato, ma ha da subito compreso che l'uomo, scambiato dalla segnalante per un ladro, in realtà era l'ex compagno della donna residente proprio in quell'appartamento.

Approfondisci:

Roma, donna muore a 33 anni per i maltrattamenti: arrestato il marito violento

Chi è l’uomo arrestato

Si tratta di un 30enne proveniente dal Bangladesh a carico del quale, dal 2020, era stato disposto il divieto di avvicinamento alla donna e ai luoghi da lei frequentati, misura disposta a seguito di maltrattamenti, minacce e violenze perpetrate nei suoi confronti da quando la donna aveva deciso di interrompere la loro relazione. Nella serata di ieri, l'uomo si era introdotto di nascosto in casa della ex compagna arrampicandosi sulla grondaia, danneggiando una finestra e sottraendole il cellulare, così da impedire che la donna potesse chiedere aiuto.

L’uomo, gravato anche dall'obbligo di dimora in un comune della provincia di Udine, è stato arrestato e, questa mattina, a seguito di giudizio per direttissima, è stata disposta nei suoi confronti la custodia cautelare in carcere.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?