Assume una badante per la madre inferma e poi la violenta: 67enne arrestato nel Padovano

L’uomo ha abusato in modo continuativo di una donna moldava di 27 anni. I fatti risalgono al 2012, oggi l’arresto a Solesino

L'uomo è stato condannato dal tribunale di Padova

L'uomo è stato condannato dal tribunale di Padova

Padova, 12 maggio 2024 – Assume una badante facendola arrivare dalla Moldavia, ma è solo una scusa per molestarla. Prima le dice che lo stipendio (di mille euro) era comprensivo di rapporti sessuali e poi la violenta.

È stato arrestato per violenza sessuale continuata un 67enne di Solesino, riconosciuto colpevole e condannato dal tribunale di Padova. L'uomo dovrà scontare tre anni e mezzo di reclusione in carcere: la condanna risale all’ottobre scorso, oggi l’arresto.

La terribile vicenda

I fatti risalgono al 2012. La vittima, una donna di origini moldave, all'epoca 27enne, era arrivata in Italia dopo che le fu proposto di lavorare come badante nell'abitazione dell'uomo – che vive a Solesino, nel Padovano – di cui avrebbe dovuto accudire la madre inferma.

Ma, dopo appena qualche giorno, l'uomo avrebbe iniziato a molestarla, addirittura sostenendo che la sua paga – circa mille euro al mese – doveva essere comprensiva di rapporti sessuali. La giovane aveva sempre cercato di respingere con forza i tentativi del 67enne, ma ciononostante era stata costretta a subirne le violenze sessuali, fino a quando si è decisa a denunciarlo alla polizia.