Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Padova, minacce di morte alla ex fidanzata: proiettile in una lettera e auto bruciate

L'uomo avrebbe spiato le conversazioni private della ragazza, entrando nei suoi dispositivi informatici per rubarle foto e video intimi. Ha bruciato due auto e inviato una lettera anonima

featured image
Stalking

Padova, 5 maggio 2022 – Una lettera anonima con un proiettile, una minaccia di morte arrivata all’indirizzo della ex fidanzata e al nuovo compagno, dopo 14 mesi di pedinamento. È stato arrestato per atti persecutori, violenza privata, danneggiamento a seguito di incendio un uomo di Selvazzano, nel Padovano. L’uomo è inoltre indagato per interferenza illecita nella vita privata, installazione di apparecchiature atte ad intercettare, impedire o interrompere comunicazioni informatiche e telematiche. Sono le ipotesi di reato tracciate dal gip del tribunale di Venezia, che questa mattina ha inviato i carabinieri nell’abitazione dell’uomo, a Selvazzano.

Approfondisci:

Violenza Napoli, perseguita la ex con molestie e minacce: 35enne in manette

Il provvedimento cautelare è frutto delle indagini avviate dopo una serie di danneggiamenti e atti intimidatori nei confronti della donna e di coloro che l'accompagnavano. “L'arrestato – si
legge nella nota delle forze dell’ordine – avrebbe causato alla sua ex compagna un perdurante e gravissimo stato di ansia e timore tali da indurla a mutare le proprie abitudini di vita. Diversi sono gli episodi avvenuti tra i mesi di ottobre 2020 e dicembre 2021.

Tra le azioni intimidatorie compiuti dall’uomo, anche l'incendio di due automobili dei nuovi compagni della ragazza, l'invio di una lettera anonima con minacce ed un proiettile inesploso di piccolo calibro al compagno della vittima. L'indagato è accusato di essersi introdotto da remoto nei dispositivi informatici della vittima, procurandosi un ingente materiale audio e video riguardante suoi momenti intimi, e captandone le conversazioni private. L'arrestato è stato portato nel carcere di Padova

Nel Napoletano, ieri sera un 45enne ha aggredito la moglie a calci e pugni, picchiandola con violenza. Poi la chiude in bagno e la tiene segregata per ore. E quando arriva il cognato in soccorso della sorella, l’uomo afferra un coltello e lo ferisce.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?