Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 giu 2022
26 giu 2022

Siccità Padova, 300 pesci salvati da un canale in secca: trasferiti all'Orto botanico

Il salvataggio è stato realizzato dai volontari del progetto "Padova e i suoi canali”. I pesci sono stati prelevati dal Canale Alicorno e messi in salvo nelle acque del Santa Chiara e del Bacchiglione

26 giu 2022
featured image
Allarme siccità nei fiumi
featured image
Allarme siccità nei fiumi

Padova, 26 giugno 2022 – Moria di pesci nei canali patavini, la siccità e la carenza di ossigeno nell’acqua sta soffocando la natura. Sono 300 i pesci salvati nelle acque del canale Alicorno , trasferiti nell’ Orto botanico dell'Università di Padova. È il risultato dell'operazione di salvataggio che ha visto protagonisti i volontari del progetto “ Padova e i suoi canali”, realizzato dal Comune in partenariato con “Amissi del Piovego ”, Cooperativa Piovego e Dipartimento di Ingegneria Industriale dell'Università di Padova .

Emergenza idrica Veneto, l'acqua potabile arriverà dal Trentino. Quando lo stato di crisi?

L'intervento di trasferimento dei pesci dal ramo del canale Alicorno – ormai prosciugato dalla prolungata siccità – al Canale Santa Chiara e al Bacchiglione ha condotto al salvataggio di numerosi esemplari di diverse specie persici , barbi, cavedani , savette, carpe e scardole – prevenendo la moria di specie significative per la biodiversità dei nostri canali. Intanto il sindaco di Padova, Sergio Giordani , ha firmato un'ordinanza anti siccità : ecco cosa si può fare e cosa no

L'operazione ha visto fianco a fianco i volontari delle associazioni, i giardinieri dell'Orto botanico , i ricercatori della stazione idrobiologica di Chioggia (Dipartimento di Biologia, Università di Padova ), la Polizia provinciale e l'Assessorato all'Ambiente del Comune di Padova, in una collaborazione diretta a contenere gli impatti ambientali dell'abbassamento del livello dei fiumi e a prevenire un potenziale pericolo per la salute pubblica.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?