Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 lug 2022

Emergenza siccità, canali asciutti a Padova: stop all'inceneritore?

Tra domenica e lunedì, i canali del centro cittadino saranno totalmente in secca. Oggi summit in prefettura: si temono altri focolai della West Nile

22 lug 2022
Continua l'espansione dell'emergenza idrica verso il Sud Italia. A segnalarlo � l'Osservatorio Anbi sulle Risorse Idriche, Roma, 8 Luglio 2022. ANSA/UFFICIO STAMPA ANBI

+++NO SALES, EDITORIAL USE ONLY+++
Continua l'espansione dell'emergenza idrica
Continua l'espansione dell'emergenza idrica verso il Sud Italia. A segnalarlo � l'Osservatorio Anbi sulle Risorse Idriche, Roma, 8 Luglio 2022. ANSA/UFFICIO STAMPA ANBI

+++NO SALES, EDITORIAL USE ONLY+++
Continua l'espansione dell'emergenza idrica

Padova, 22 luglio 2022 – Canali in secca nel centro di Padova, summit in prefettura per affrontare l’allarme dei prossimi giorni. “Stiamo vivendo una situazione davvero molto complessa”, spiega il sindaco patavino Sergio Giordani, che si sta preparando al peggio. Tra domenica e lunedì, i canali del centro cittadino saranno totalmente asciutti. Moria di pesci, nugoli di zanzare nelle pozze stagnanti e paura per un possibile acuirsi dell’emergenza sanitaria dovuta alla “West Nile”: queste le pesanti conseguenze attese nelle prossime ore. E, quel che è peggio, si paventa a giorni lo stop dell’inceneritore per mancanza di acqua per il raffreddamento dell’impianto. Cosa sta succedendo a Padova: Crisi idrica: cosa succede a Padova Stop all'inceneritore Giordani: “Vera emergenza” Crisi idrica: cosa succede a Padova Su questa emergenza che non ha precedenti, si è svolta oggi una riunione in Prefettura con la presenza di Comune, Provincia, Genio Civile, Ulss 6 e Consorzio di Bonifica Bacchiglione Brenta. Gli enti stanno collaborando da ormai qualche settimana in maniera costante per affrontare questa crisi idrica, che vede, proprio in queste ore, un evidente peggioramento della situazione dovuto alla mancanza totale di piogge e al caldo torrido di questi giorni. Stop all'inceneritore Il Comune di Padova sta affrontando le morie continue di enormi quantitativi di pesci nei fiumi e nei canali, con un continuo lavoro di rimozione e smaltimento che verrà potenziato ancora di più nei prossimi giorni. Nel frattempo, insieme alla polizia provinciale si sta facendo il possibile per mettere in salvo il maggior numero possibile di pesci ancora vivi. Il Comune ha anche allertato la Regione del Veneto per l'abbassamento costante del livello del Piovego, il canale artificiale collegato al Bacchiglione che potrebbe comportare, secondo le stime ad oggi e con l'attuale situazione meteo-climatica, la probabilità dello stop alle ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?