Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
15 lug 2022
15 lug 2022

Vaiolo delle scimmie, due nuovi casi a Padova

Colpiti due uomini di trenta e quarant'anni. Ricoverato il più 'anziano'

15 lug 2022
featured image
Vaiolo delle scimmie: analisi di laboratorio
featured image
Vaiolo delle scimmie: analisi di laboratorio

Padova, 16 luglio 2022 - Il vaiolo delle scimmie torna a colpire. Positivi due uomini di 30 e 40 anni. Il quarantenne è attualmente ricoverato presso il reparto di Malattie infettive; per il secondo caso è in corso di valutazione se sarà necessario ricorrere al ricovero o se è sufficiente una terapia domiciliare. I  casi sono stati rilevati dall'Azienda ospedale università di Padova.

Vaiolo delle scimmie, i contagiati curati a Padova

"Complessivamente, con questi ulteriori due casi, salgono a 14 le persone contagiate dal Monkey Pox curate presso l'ospedale di Padova - dice il Direttore generale dell'Azienda ospedale università di Padova, Giuseppe Dal Ben - .Chi ha avuto contatti con qualcuno con un'eruzione cutanea simile al vaiolo delle scimmie, o che abbia avuto contatti con qualcuno che ha un caso probabile o confermato di vaiolo delle scimmie, è ad alto rischio di infezione".

Vaiolo delle scimmie, come riconoscerlo

"Il primo campanello d'allarme sono le lesioni, più o meno piccole, che compaiono nella zona genitale. Ma attenzione in alcuni casi abbiamo riscontrato queste lesioni anche in altre parti del corpo, come le spalle, le mani il collo. - dichiara la dottoressa Anna Maria Cattelan, direttrice delle Malattie infettive dell'Azienda ospedale università di Padova -. È fondamentale che chi sospetta di essere stato contagiato e ha sintomi riconducibili al vaiolo delle scimmie contatti immediatamente il medico di base e si rechi presso le strutture sanitarie".

La malattia si contrae prevalentemente con il contatto con le lesini cutanee e quindi tutti i contatti molto ravvicinati, come quelli sessuali, possono favorire la trasmissione dell'infezione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?