Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
2 lug 2022
2 lug 2022

Parma, Michele Guerra è il nuovo sindaco: la proclamazione in Municipio 

Il primo cittadino si è formalmente insediato alla guida del Comune di Parma dopo la vittoria al ballottaggio di domenica 26 giugno. "Lavorerò nell'interesse esclusivo della città"

2 lug 2022
featured image
Michele Guerra sindaco di Parma, passaggio consegne con l'ex sindaco Federico Pizzarotti
featured image
Michele Guerra sindaco di Parma, passaggio consegne con l'ex sindaco Federico Pizzarotti

Parma, 2 luglio 2022 - Michele Guerra è ufficialmente il nuovo sindaco di Parma: venerdì 1 luglio è avvenuta la proclamazione da parte dell'Ufficio centrale per la convalida degli eletti. Il primo cittadino uscente Federico Pizzarotti ha fatto il passaggio di consegne. Primo Consiglio comunale entro venti giorni. "Sono stato proclamato come nuovo Sindaco di Parma. Da oggi lavorerò nell’interesse esclusivo della città insieme alla squadra che stiamo costruendo. Grazie di questo onore" le parole del neoeletto.

Chi è Michele Guerra

Quarant'anni, sposato, due figli, è professore ordinario all'Università di Parm a. Insegna Teorie del cinema, Storia e critica del cinema e Teorie e tecniche del cinema e dell'audiovisivo all'Università di Parma. Ha presieduto il corso di laurea in Comunicazione e Media Contemporanei per le Industrie Creative ed è stato Vice direttore del Dipartimento di Discipline Umanistiche, Sociali e delle Imprese Culturali, cariche da cui si è dimesso in seguito alla nomina a assessore alla Cultura del Comune di Parma. Dal 2017 a giugno 2022 è stato assessore alla Cultura del Comune di Parma, guidando il progetto di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21 ed è Presidente del GAER (Giovani Artisti Emilia Romagna). 

Guerra è autore di vari libri e saggi sulla teoria del cinema, sul cinema italiano e su quello americano. Con Vittorio Gallese ha scritto "Lo schermo empatico. Cinema e neuroscienze" (Raffaello Cortina, 2015), che ha ricevuto il Premio Limina come miglior libro italiano di studi sul cinema. A questo si aggiungono "Il limite dello sguardo. Oltre i confini delle immagini" (Raffaello Cortina, 2020), "Culture del film. La critica cinematografica e la società italiana" (Il Mulino, 2020). Guerra fa parte dei comitati direttivi e scientifici di diverse riviste accademiche e collabora con la Domenica del Sole 24 Ore. In relazione alle ricerche su cinema e neuroscienze cognitive ha beneficiato di una fellowship al Center for Advanced Studies in the Behavioral Science (CASBS) alla Stanford University, Usa. 
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?