Offerte di lavoro
Offerte di lavoro

Parma, 17 giugno 2021 – Primi segnali di ripresa nel mondo del lavoro a Parma. Secondo i dati forniti da Excelsior, il sistema informativo della Camera di Commercio, nel trimestre giugno-agosto 2021 le imprese locali hanno programmato 13.310 assunzioni, di cui circa 4.580 entro la fine di questo mese.

Di questi ultimi, 1.900 saranno assorbiti dal settore dell’industria, mentre altri 2.680 da quello dei servizi. In percentuale, nella provincia di Parma le entrate si concentreranno per il 59% nel settore dei servizi e per il 58% nelle imprese con meno di 50 dipendenti.

I settori con più offerta

Nel 25% dei casi le assunzioni previste saranno stabili, ossia con un contratto a tempo indeterminato o di apprendistato, mentre nel 75% saranno a termine. Considerando solo il mese di giugno, i nuovi posti di lavoro saranno 560 nel commercio e 540 nei servizi alla persona.

E ancora: 490 sono le assunzioni previste per le industrie alimentari, delle bevande e del tabacco, 450 nei servizi di alloggio e ristorazione o nel mondo dei servizi turistici e 420 nei servizi operativi di supporto alle imprese e alle persone.

Le figure ricercate

Il 21% dei posti sarà destinato a dirigenti, specialisti e tecnici, il 38% ad operai specializzati e conduttori di impianti, il 19% a professioni commerciali e dei servizi, il 6% agli impiegati e il 16% sarà riservato a profili generici. Su 100 imprese, però, 35 prevedono di avere difficoltà a trovare i profili lavorativi desiderati.

Stando ai dati Excelsior, analizzando i percorsi scolastici, il diploma di scuola media superiore è sempre il titolo di studio più ricercato al momento dell’assunzione con il 36%. Nel 16% dei casi è invece richiesta una qualifica specifica o un diploma professionale e solo per il 12% la laurea.

I dati fra gli under 30

Le imprese che prevedono assunzioni saranno pari al 16% di quelle totali e una quota pari al 32,3% interesserà i giovani con meno di 30 anni. Di questi, il 25,3% sono ricercati come dirigenti e professioni con elevata specializzazione o tecnici.

Tra gli impiegati, le professioni commerciali e i servizi, infine, nel 45,4% dei casi sono particolarmente richiesti i giovani che si occupino di accoglienza, informazione e assistenza alla clientela, ma anche cuochi, camerieri, e altre professioni dei servizi turistici, professioni specifiche nei servizi di sicurezza, vigilanza e custodia, commessi e personale qualificato nella grande distribuzione.