Un bivacco all'aperto
Un bivacco all'aperto

Parma, 16 ottobre 2021 - Dopo la segnalazione da parte di alcuni cittadini, la polizia locale di Parma ha provveduto allo sgombero delle persone che avevano creato dei bivacchi sotto le arcate del Ponte Nord. Oltre al freddo, in questo periodo dell'anno il torrente Parma è soggetto a piene stagionali con potenziale pericolo per chi si trova nell'area golenale.
Otto agenti e due ufficiali nei giorni scorsi sono entrati nella golena del torrente da via Europa al fine di identificare e, se del caso, soccorrere i senzatetto. 
Alla vista degli agenti, alcuni senzatetto si sono dati alla fuga, facendo perdere le loro tracce. Altre cinque persone, quattro stranieri ed un italiano, sono stati identificati: a tutti è stato proposto l'alloggiamento presso le strutture emergenziali del Comune, ma soltanto due hanno accettato. 
"É apparso del tutto evidente - ha dichiarato il Comandante la Polizia Locale, Michele Cassano -, che la situazione igienico sanitaria dei luoghi si presentava precaria e insostenibile: oltre a innumerevoli materassi, accumulati nella parte più riparata del ponte, la zona dei bivacchi era immersa e circondata da ogni genere di rifiuto con la presenza di numerosi ratti e nutrie".
Iren Ambiente ha iniziato i lavori di bonifica che, data la grande quantità di rifiuti, sarà effettuata in più fasi. "Nei prossimi giorni - ha dichiarato il Comune - la Polizia Locale provvederà ad ispezionare ed, eventualmente, a far bonificare e mettere in sicurezza tutti i ponti cittadini, allo scopo di salvaguardare l'incolumità pubblica dai rischi in caso di piene del torrente; inoltre, si provvederà ad assistere i senzatetto con i Servizi sociali".