Barford in azione contro Milano (Ciamillo)
Barford in azione contro Milano (Ciamillo)

Pesaro, 8 dicembre 2019 – La reazione c’è stata e la Vuelle ha combattuto per tutta la partita, cedendo a Milano solo nel finale (65-71). Prima partita stagionale di coach Sacco, che schiera dal primo minuto Pusica, Barford, Zanotti, Chapman e Eboua. Messina risponde con Mack, Biligha, Moraschini, Roll, Scola.

I primi punti della partita sono firmati Armani, con Mack. A rispondere sono Chapman e Pusica da tre punti. Milano prova subito l’allungo, lasciando la Vuelle a secco di canestri per 4 minuti (6-12). Ancora Pusica da tre, che si guadagna e realizza anche un tiro aggiuntivo dalla lunetta e porta la Vuelle a -2 (12-14): l’occasione del pareggio, pochi secondi più tardi, è nelle mani di Eboua che dalla lunetta fa uno su due (13-14). Si lotta, e la Vuelle rimane agganciata al treno Milano con Zanotti dall’angolo (16-17). Primo cambio biancorosso: dentro Mussini per Barford.

Nel secondo quarto in campo anche Thomas. Milano ristabilisce le distanze (16-23) con la Vuelle che non trova la retina per 6 minuti, poi è Barford prima e Mussini poi a riaccendere la Vitrifrigo Arena che nel pomeriggio dell’Immacolata ha ospitato oltre 4500 spettatori. A tre minuti dall’intervallo rientra anche Totè, out quasi sei settimane per la frattura alla mano sinistra. Da lui parte la rimonta, poi l’aggancio e il sorpasso arriva con Barford 25-23. Ancora Rodriguez, a lui risponde Zanotti (27-27). Poi sono i falli di Rodriguez e Totè a decidere il risultato: la Vuelle va all’intervallo sotto di un solo punto (30-31).

Al rientro dagli spogliatoi la Vuelle aggancia subito Milano con Chapman, poi sorpassa con Totè. Vantaggio che la Vuelle riesce a gestire per 5 minuti di gioco, poi il parziale negativo che fa precipitare i ragazzi di Sacco a -7 (39-46) con Moraschini e due triple firmate Brooks. Zanotti e Totè sbagliano dalla lunetta, Barford e Chapman imprecisi dalla distanza. La scossa biancorossa arriva dalla tripla di Thomas, a lui risponde Moraschini, poco dopo la bomba di Mussini, anche qui la risposta dell’Armani con Rodriguez sempre da tre.

All’inizio del quarto quarto è ancora la Vuelle a inseguire, poi Mussini suona carica per la rimonta: suo il canestro del -4 (48 52), poi Thomas in contropiede fa – 2 (50-52), l’aggancio con Barford 52-52 e ancora Mussini realizza il 55-54. Il sogno svanisce sul finale, con Milano che trova il vantaggio e lo gestisce fino al fischio della sirena 65-71.

Il tabellino 

Pesaro basket: Barford 11, Drell ne, Mussini 15, Pusica 8, Calbini ne, Miaschi ne, Eboua 1, Chapman 10, Alessandrini ne, Thomas 4, Tote' 10, Zanotti 6. Allenatore: Sacco.

Milano: Della Valle 4, Mack 2, Biligha 6, Moraschini 13, Roll 4, Rodriguez 16, Tarczewski 6, Cinciarini, Burns ne, White 2, Brooks 9, Scola 9. Allenatore: Messina.

Arbitri: Rossi-Vicino-Belfiore.
Note: parziali 16-17, 30-31, 46-52. Tiri liberi: Pesaro 14/21, Milano 15/22. Uscito per cinque falli: nessuno.