Vuelle travolta da Milano (LaPresse)
Vuelle travolta da Milano (LaPresse)

Milano, 10 febbraio 2019 – Pesaro esce con le ossa rotte dal Forum di Assago. Una sconfitta netta (111-74) decisa già dai primi minuti di gioco. Boniciolli schiera Blackmon, McCree, Zanotti, Mockevicius e Artis. In panchina Murray, che alla fine risulterà il più reattivo tra gli americani pesaresi.
Il match si apre con la tripla dall’angolo firmata da Nunnally e il canestro di Jerrells. Un parziale di 5-0 interrotto dal time out di coach Boniciolli, che chiama a raccolta i suoi dopo solo un minuto di gioco.

I primi punti pesaresi si fanno attendere e portano il nome di Erik McCree, che realizza due liberi. Non un buon inizio per Pesaro, che si ritrova sotto di 14 dopo appena cinque minuti di gioco. Sono Mockevicius e Blackom a cercare di tenere a galla la Vuelle, ma Milano respinge al mittente con le triple di Nunnally. Il primo quarto si chiude sulla tripla di Della Valle (29-18).

La Vuelle torna in campo disordinata e imprecisa e non reagisce agli schiaffi di Fontecchio e Della Valle, che trascinano l’Armani a +17 (37-20). Al Forum si ritaglia il suo spazio anche il giovane Tognacci, che entra in campo al posto di Murray. Milano prende il largo, a tre minuti dal termine si trova a gestire un vantaggio di +23. Solo dieci i punti messi a referto da Pesaro in questo secondo periodo (59-28).

Sotto di trenta si riparte dopo l’intervallo, ma le cose non cambiano. Per Pesaro sono i canestri di Shashkov e Murray che provano a dare una scossa ma, ma sono sempre Fontecchio e Della Valle a rispondere. Nessuna reazione, fino a che Erik McCree non alza la testa centrando sette punti di fila.

L’ultimo periodo si apre Artis in panchina (tenuto a riposo anche nel terzo quarto) e Tognacci regista del gioco biancorosso che mette subito a segno una tripla. È un assolo di Milano, che non chiude il gas nemmeno superati i 100 punti. Prima con le triple di Burns poi con Micov e infine Della Valle, che tutto solo trova lo spazio per appoggiare la palla sul ferro. Mai in partita, la Vuelle viene battuta 111-74.

"Siamo venuti su questo parquet con la consapevolezza di essere più deboli del nostro avversario - ha spiegato coach Matteo Boniciolli nel post partita -.Ma io penso che se devo morire in battaglia lo faccio combattendo, non arrendendomi. Il passato di questi ragazzi spiega tante cose, ora le valutazioni si faranno insieme alla società. Qui c’è tanto da fare, cominceremo a lavorare sodo da martedì pomeriggio".

Il tabellino

AIX ARMANI EXCHANGE MILANO: Micov 6, Ferraris, Bertans 11, Fontecchio 18, De Capitani 2, Nedovic 7, Nunnaly 25, Burns 12, Brooks, Jerrels 7, Omic 6, Della Valle 17. Allenatore: Pianigiani.
VL PESARO: Blackmon 12, McCree 18, Artis 2, Murray 20, Conti, Tognacci 3, Ancellotti, Centis ne, Monaldi 2, Shashkov 6, Zanotti 3, Mockevicius 8. Allenatore: Boniciolli.
ARBITRI: Bartoli-Bettini-Pepponi.
NOTE: parziali 29-18, 59-28, 80-49. Tiri liberi: Milano 10/16, Pesaro 13/18. Uscito per cinque falli: nessuno.