Fossombrone (Pesaro e Urbino), 4 luglio 2017 – Saranno Sonia Bergamasco, Sebastiano Lo Monaco e Tullio Solenghi gli attori protagonisti, rispettivamente, dei tre spettacoli in cartellone per il “Fossombrone Teatro Festival 2017” (FOTO), rassegna teatrale promossa e sostenuta dalla Fondazione Monte di Pietà di Fossombrone con l'organizzazione della cooperativa Opera di Urbino.

Il sipario si alzerà per il primo spettacolo, martedì 11 luglio alle 21.30 nell'esedra di piazza Mazzini, “un teatro naturale che offre un'ottima acustica – fa notare Lorenzo Fiorelli, presidente della Fondazione Monte di Pietà di Fossombrone che quest'anno celebra i 525 anni dalla sua istituzione - . L'alta qualità degli interpreti e degli spettacoli e la musica come co-protagonista degli spettacoli si confermano anche quest'anno i punti fermi del festival. Siamo particolarmente soddisfatti e contenti di confermare il nostro impegno culturale e sociale per mantenere viva l'arte teatrale nella nostra città, con un festival di alto livello, in piazza e ad ingresso gratuito, visto che purtroppo a Fossombrone non abbiamo un teatro. In questi anni il meglio del teatro italiano si è esibito sul palco del Fossombrone Teatro Festival”.

Dei tre spettacoli in cartellone per la XVI edizione del festival forsempronese, due vedono la musica come parte integrante della rappresentazione, a partire dal primo, il concerto - spettacolo intitolato “Pochi avvenimenti, felicità assoluta, scena da un matrimonio” incentrato sul rapporto tra Clara e Robert Schumann, sul testo della poetessa Maria Grazia Calandrone. “E' uno spettacolo tutto al femminile, quello che l'11 luglio alle 21.30 verrà interpretato dall'attrice Sonia Bergamasco e dall'ensamble EsTrio formato da tre giovani musiciste - spiega Carlo Carloni della cooperativa Opera - . La relazione con il grande maestro è ripercorsa da Clara, moglie, compositrice e manager di Schumann, una figura di donna pionieristica per l'epoca”.

Per il secondo spettacolo, in scena martedì 18 luglio alle 21.30 andrà in scena il monologo di Sebastiano Lo Monaco, dal titolo “Per non morire di mafia”, tratto dall'omonimo libro scritto dall’ex procuratore nazionale antimafia e oggi presidente del Senato, Pietro Grasso. “Il testo - evidenziano gli organizzatori del festival - parla della difficile guerra condotta contro la Cupola siciliana Una testimonianza rigorosa e misurata, resa da chi ha fatto della lotta alla mafia il compito di ogni giorno”.

Il Fossombrone Teatro Festival si concluderà venerdì 28 luglio dalle 21.30 con uno spettacolo che vede sul palco Tullio Solenghi e il Trio d’Archi di Firenze in “Mittente: Wolfgang Amadé Mozart”, spettacolo che offre “un'immersione nel mondo di uno dei più grandi geni della storia della musica, un ritratto sorprendente di un Mozart meno conosciuto, ironico e bizzarro, grazie all'interpretazione di Solenghi, unita all’esecuzione del Divertimento per trio d’archi K.563” assicura Carlo Carloni per la cooperativa Opera.

Tutti gli spettacoli del Festival, patrocinato dal Comune di Fossombrone, verranno rappresentati nell’esedra di piazza Mazzini e, in caso di pioggia, verranno messi in scena nella chiesa di San Filippo. L'ingresso è libero e gratuito.
Benedetta Andreoli