Pesaro, 11 ottobre 2021 - Dalle strutture religiose ai palazzi, fino ai castelli, aree archeologiche e naturalistiche. E ancora, musei, parchi e giardini storici. Tornano, anche nella provincia di Pesaro Urbino, le ‘Giornate Fai d’Autunno 2021’, un appuntamento imperdibile - in programma sabato 16 e domenica 17 ottobre - dedicato alla valorizzazione del patrimonio culturale italiano. Un’occasione capace di coinvolgere i cittadini in un percorso entusiasmante, alla scoperta di luoghi, alcuni dei quali anche poco noti, che, in via eccezionale, saranno aperti al pubblico nella due giorni. Grazie al Fai (Fondo Ambiente Italiano), promotore dell’iniziativa, le visite si terranno, in contemporanea, in tutta Italia, nel rispetto delle normative anti-Covid. I posti saranno limitati ed è consigliabile la prenotazione online.
La Pieve di Santo Stefano di Gaifa a Canavaccio (Urbino)

Il programma

A Pesaro, sarà aperta al pubblico la chiesa di Cenobio di San Bartolo (Conventino dei Girolomini), sabato e domenica, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Domenica mattina la strada Panoramica San Bartolo sarà chiusa al traffico. 
Dalle ore 9,30 per i visitatori del Cenobio sarà messa a disposizione una navetta. Appuntamento al parcheggio di via Varsavia, sotto la sede del Parco San Bartolo. Info e prenotazioni al 3291264680. Per i più atletici, è prevista un’escursione a piedi per un gruppo di max 20 persone, con partenza dal parcheggio sotto la sede del Parco San Bartolo, in via Varsavia, alle ore 10,00 e arrivo al Cenobio in tempo per la visita delle ore 12,00. Prenotazione al 3394849563. Guida naturalistica Paolo Giacchini.

Inoltre, nella giornata di sabato 16, sarà possibile visitare Villa Imperiale, aperta eccezionalmente grazie ad un accordo con la famiglia Castelbarco Albani, che consentirà, agli iscritti Fai, accompagnati dai volontari e dalle guide di Isairon, l’ingresso con un biglietto ridotto di 11€. (Prenotazione obbligatoria: 329 1264680).

 
A Candelara, sarà possibile visitare l’intero borgo, a 180 metri sul livello del mare. Dunque anche il castello, assieme ad un percorso lungo le mura che condurrà i visitatori fino alla chiesa di Santa Lucia, per poi tornare alla porta del borgo. Il percorso durerà complessivamente un’ora e 30 minuti e si terrà dalle 10 alle 16.30, entrambi i giorni (Gli orari di visita considerati per gruppi di massimo 15 persone sono, invece, scaglionati su un percorso di 45 minuti: 10:00; 10:45; 11:30; 14;30; 15:15; 16:30)

A Lamoli di Borgo Pace, porte aperte all’Abbazia di San Michele Arcangelo, appena restaurata. Qui saranno presentate al pubblico le numerose opere di prestigio che l’abbazia conserva. Luogo del cuore più amato nelle Marche, ottavo in Italia, e primo, sempre a livello nazionale, nella categoria ‘Abbazie d’Italia’. Orari e turni di visita: sabato, ore 10 ed 11.15; e ancora, ore 15 e 16.30; domenica, 9.45 e 12.15; poi, 15 e 16,30.

A Fano, aprirà, per la prima volta al pubblico, Villa Monacelli, dimora storica immersa nell’entroterra, a 3 chilometri dal mare e dal centro città. Le visite saranno esclusivamente su prenotazione online, per piccoli gruppi e ad orari definiti, con percorsi studiati in modo da evitare assembramenti ed obbligo del Green pass. Orari: sabato dalle 15 alle 18 e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.

Nel Comune di Urbino, a Canavaccio, saranno visitabili la Pieve di Santo Stefano di Gaifa e la Torre Brombolona, le quali sorgono in un ambito paesistico importante, tra i monti delle Cesane e il parco della Gola del Furlo. Visite aperte, sia sabato che domenica, dalle 10 alle 17.

A Pergola, due luoghi accessibili: la Cappella dei Re Magi e il palazzo Mattei Baldini. La cappella, un gioiello plastico e pittorico d’arte barocca, sarà aperta al pubblico sabato dalle 15 alle 17.30 e domenica, dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 17.30. I visitatori, durante il percorso, potranno entrare anche nella cattedrale, situata proprio di fronte ad essa. E ancora, quella delle Giornate Fai 2021, sarà l’occasione per riscoprire palazzo Baldini, uno degli edifici più prestigiosi della città di Pergola, di proprietà dell’imprenditore Mattia Priori, che lo ha destinato a sede di un’associazione culturale e cineclub (le attività sono state momentaneamente sospese per via della pandemia da Covid). Orari d visita: sabato dalle 15 alle 17.30 e domenica, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 17.30.