Notte Bianca della Musica
Notte Bianca della Musica

Pesaro, 7 novembre 2018 – Ad un anno di distanza dal riconoscimento dell’Unesco, torna la Notte Bianca della Musica. Sabato 17 novembre a partire dalle 18 alle 2 del mattino, le vie del centro storico si trasformeranno nel palcoscenico di artisti locali e internazionali.

Tra le iniziative in programma da segnalare alle 19, in piazza del Popolo, il «Concerto a Banda Larga»: protagoniste le bande di Candelara e Colombarone-Fiorenzuola, che poi sfileranno per le vie del centro. Alle 20 il concerto itinerante della Arimunus Swing Band (tromba, trombone, banjo e susafono) da piazzale Collenuccio a piazzale Lazzarini. Piatto forte della serata sarà Mike Westbrook, con The Uncommon Orchestra, per «Rossini Re-loaded» (teatro Rossini, ore 21.15). Poi il Concerto dal Balcone di Casa Rossini (ore 18.30, interpreti dell’Accademia rossiniana del Rof); lo Street Food in via Cavour con musica e intrattenimento (dalle 18 alle 2); ‘Le Marchè Musicales: una Piccola Parigi in via Mazzolari’ (dalle 18 alle 2 in piazza Mosca; animazione, artigiani, degustazioni); la serata di liscio con Lamberto Band e i Marchigiani (dalle 21 nel salone nobile di Palazzo Gradari); il Coro Pueri Cantores nella chiesa di Sant’Ubaldo (‘Tutti in coro’, ore 21); il recital del Tango Milonga (Chiesa di Santa Maria Maddalena, ore 21); i Concerti acustici a cura dell’Orchestra Sinfonica Rossini (dalle ore 20 nella chiesa dell’Annunziata). Quindi la ‘Musica a Km 0’ al Mercato delle Erbe (dalle 19.30 alle 2, con selezione di gruppi locali); la Notte Bianca a Casa Rossini (apertura straordinaria di Casa Rossini fino alle 23); il concerto d’organo di Giovanni Giommi (‘Petite suite pour orgue’, dalle ore 17 in Cattedrale); l’inaugurazione della mostra di Thomas Braida al Centro Arti Visive Pescheria (dalle 18); la jam session del quartetto di sax del Conservatorio (alle 18 in piazza Olivieri).

La musica in filodiffusione scatterà dalle dieci di mattina nel centro storico. Programma completo sul sito del Comune, nella sezione cultura.

In mattinata il sindaco Ricci, insieme al vicesindaco Vimini e all’assessore Della Dora, ha scoperta la targa in piazza del Popolo che cesella il riconoscimento Unesco di Pesaro Città della Musica. Presentate inoltre le vetrofanie a tema, coniate per le vetrine dei negozi. “Traguardo fondamentale, inseguito per anni – ha ricordato Ricci -. Adesso ci ha aperto opportunità a livello internazionale, conferendoci credibilità. Grazie alla ricorrenza rossiniana il nome di Pesaro è ovunque. Da Pechino a Seul, passando per Atene e Courmayeur. La prossima settimana ci saranno iniziative a Parigi e Firenze. Non c’è luogo al mondo dove non si stia celebrando Rossini. Si tratta di un trampolino di lancio per promuovere la città. Anche negli anni che verranno. Non a caso stiamo costruendo alleanze con i centri italiani che investono sulla cultura: Matera, Parma, Mantova, Palermo. L’obiettivo è intercettare i flussi di turisti al di là dell’asse tradizionale che ruota su Roma, Firenze e Venezia. E’ una strategia ribadita dagli investimenti. Tra cui il Museo rossiniano, che nascerà a Palazzo Antaldi nel 2019, al termine delle celebrazioni. Vogliamo vivere di musica tutto l’anno: è una sfida culturale”.

In contemporanea la manifestazione Seventy Mood dal 16 al 18 novembre. Una tre giorni ricca di eventi, che faranno da cornice alla Notte della Musica Bianca, inaugurati venerdì 16 con una straordinaria serata musicale dedicata ad uno dei gruppi simbolo di quegli anni: i Doors. Sul palco del Teatro Sperimentale, alle 21.30, si esibiranno The Indian Summer una delle band più accreditate a livello nazionale, il cui repertorio spazia dai classici più acclamati dei Doors a brani dove il lato testuale va di pari passo con la musica, in un connubio che ha determinato il successo di Jim Morrison e della sua band. Lo spettacolo, organizzato dall’associazione culturale Seventy Mood, Biblioteca Bobbato, Anfora con il patrocinio del comune, ha un costo di 15 euro. I biglietti si possono acquistare alla Libreria Campus di via Rossini e alla Biblioteca Bobbato. Sempre venerdì, a partire dalle 17 al cinema Astra, sarà possibile assistere a “Il ’68 e la Mostra Internazionale del Nuovo Cinema a Pesaro”, a seguire la proiezione del film di Silvano Agosti “Ora e per sempre. Riprendiamoci la vita”. Domenica 18, a partire dalle 11, Palazzo Mosca ospiterà l’evento “La musica sinfonica, guida all’ascolto per non addetti ai lavori” a cura della Filarmonica Gioachino Rossini. Alle 17, Seventy Mood si sposterà a Palazzo Ciacchi, con “La collezione Mosca. Storia della famiglia e della sua collezione”, un racconto con letture per il quale è necessaria la prenotazione al numero: 0721387541. Le celebrazioni del ’68 coinvolgeranno anche la chiesa della Santissima Annunziata, dove alle 16 verrà proiettato lo storico film Easy Rider, alle 18 la conferenza di Amoreno Martellini dal titolo “Il ’68. Canzoni, musica e parole”, per concludere alle 21 “Pugni chiusi”: recital concerto con Marco Rovelli e Rocco Marchi.