Quartetto Nous

Pesaro, 12 luglio 2018 – Con i due concerti proposti da Wunderkammer Orchestra, fondata dal pianista e compositore pesarese Paolo Marzocchi, e dall’omonima associazione presieduta da Stefano Gottin, si realizza uno dei fondamenti dello statuto, cioè quello di sostenere la conoscenza e la diffusione della cultura musicale attraverso iniziative di qualità rivolte ad un pubblico giovane. Questa sera nella Corte interna della Biblioteca Oliveriana il Trio di Imola, giovane e promettente formazione, si esibisce in un programma di musiche di Haydn, Mendelssohn e Sostakovic.  L’ensemble, è formato da Angioletta Iannucci Cecchi, giovane violinista pesarese della Wunderkammer Orchestra, dalla violoncellista Maria Cristina Mazza e dalla pianista Marianna Tongiorgi (ore 21.15, ingresso libero).

Il secondo concerto (domenica 15 luglio) si terrà nella splendida cornice di Villa Imperiale dove si esibirà il Quartetto Noûs, tra le realtà musicali più interessanti della sua generazione, che presenta un programma celebrativo dei due anniversari, i 150 anni dalla morte di Rossini e i 100 da quella di Debussy, a cui si aggiungono brani di Puccini e Mendelssohn. Con il Quartetto Noûs¸ cioè Tiziano Baviera e Alberto Franchin (violini), Sara Dambruoso (viola) e Tommaso Tesini (violoncello), si è voluto portare a Pesaro una delle eccellenze della musica cameristica italiana a livello internazionale. Alle 18.30 si visiterà la villa con Maria Rosaria Valazzi, alle 19.10 presentazione dell’esperienza di Emergency affidata a Elena Damiani, alle 19.30 concerto seguito da buffet all’aperto. I due appuntamenti sono sostenuti da Ente Olivieri Biblioteca e Musei, Emergency, Incontri per la Democrazia, Santori e Centroffset. Il concerto del Quartetto Noûs ha il sostegno di Creval e il patrocino del Comune di Pesaro.[Biglietti 55 euro, previste riduzioni. Info e prenotazioni: info@wunderkammerorchestra.com, 366.6094910]