GIORGIA MONTICELLI
Cronaca

"Ho perso 550 euro nel cassonetto": la disperazione di Ugo Betti. Mobilitazione per recuperarli

I soldi erano nelle tasche di un giubbotto finito per errore tra gli abiti usati da buttare a Pesaro. L’addetto di Marche Multiservizi è intervenuto consentendogli di rovistare e ritrovare la somma

Carlo Uguccioni di Marche Multiservizi e, a destra, Ugo Betti, che ha recuperato i soldi

Carlo Uguccioni di Marche Multiservizi e, a destra, Ugo Betti, che ha recuperato i soldi

Pesaro, 14 febbraio 2024 – C’erano i soldi per pagare le bollette del mese, 550 euro. La busta che li conteneva era ben nascosta dentro le tasche di un giubbotto finito per sbaglio nel bidone degli abiti usati. "Una sbadataggine" l’ha definita il 62enne Ugo Betti, presidente dell’associazione Pesaro Segreta’ e protagonista della vicenda che, per sua fortuna, nel giro di una mezz’ora quei 550 euro gli stringeva nuovamente tra le sue mani.

Ma riavvolgiamo il nastro. Sono le 10.38 di ieri mattina quando ai centralini di Mms arriva una chiamata: "Bloccate tutto – dice Betti al telefono–-, ho buttato per sbaglio nel bidone degli abiti usati un giubbotto con dentro oltre 500 euro, aiutatemi a recuperare la somma".

E l’aiuto non tarda ad arrivare, dall’altro capo del telefono c’è il responsabile progettazione di Marche Multiservizi, Marco Bonetto, che qualche minuto dopo, alle 10.45, riesce a bloccare da remoto il cassonetto di via Cecchi, gestito da una ditta esterna a Mms.

Cinque minuti dopo, sono già tutti sul posto. In prima linea Ugo Betti intento a recuperare la somma. Davanti a lui il suo "angelo", che ha un nome ed un cognome: Carlo Uguccioni, assistente di servizio di Marche Multiservizi. "Carlo ha aperto davanti a me il cassonetto. Ho rovistato e rovistato, fino a trovare il giubbotto recuperando immediatamente i soldi, che erano ancora tutti lì. Una velocità incredibile – dice Betti –. Sono stati veramente dei grandi".

Quel giubbotto, con all’interno la busta dei soldi, è finito per errore nel cassonetto di via Cecchi: "Avevo preparato una busta piena di vestiti da dare via, per sbaglio la donna che mi aiuta in casa con le pulizie ci aveva infilato anche il mio giubbotto – continua Betti –. Una volta tornato a casa mi sono reso conto che quel giubbotto era sparito, ed ho subito collegato. Ma per fortuna – conclude – la tempestività degli operatori ha risolto la questione, a loro un grazie infinito".