Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

A Fermignano torna dopo due anni la tradizionale processione del Venerdì Santo

La tradizione paesana risale alla metà del ’700. Il Cristo morto sul baldacchino

Un momento suggestivo di una passata edizione della processione del Venerdì Santo a Fermignano
Un momento suggestivo di una passata edizione della processione del Venerdì Santo a Fermignano
Un momento suggestivo di una passata edizione della processione del Venerdì Santo a Fermignano

Dopo due anni di fermo per la pandemia, domani sera tornerà la processione del Venerdì santo di Fermignano, una tradizione che risale alla metà del XVIII secolo. L’appuntamento per la partenza sarà alle ore 21 da piazza Santa Veneranda. La statua del Cristo Morto deposto su un catafalco sotto il grande baldacchino, accompagnata dai membri della Venerabile Confraternita del Gonfalone, dai sacerdoti e dai fanciulli che portano i misteri, attraverserà il centro storico del paese.

Dietro al Cristo Morto, sfilerà la Vergine Addolorata, assieme alle donne vestite di nero e alla Giunta comunale con il Gonfalone di Fermignano. La banda musicale cittadina accompagnerà il corteo con musiche che intervalleranno i momenti di preghiera dei fedeli al seguito della processione.

A differenza degli scorsi anni, però, questa volta non saranno allestiti i dieci quadri viventi raffiguranti la passione di Cristo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?