Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Addestriamo qui i cani per i terremoti

Accordo tra Comune e Croce Rossa per un campo alla Torraccia destinato alla formazione delle unità cinofile da soccorso tra le macerie

Gli uomini e le donne della Croce Rossa con i cani destinati a un ruolo decisivo nella ricerca tra le macerie
Gli uomini e le donne della Croce Rossa con i cani destinati a un ruolo decisivo nella ricerca tra le macerie
Gli uomini e le donne della Croce Rossa con i cani destinati a un ruolo decisivo nella ricerca tra le macerie

Pesaro ospiterà il secondo Campo di addestramento delle unità cinofile da soccorso, “su macerie”, in Italia. "Rafforzando una sinergia importante con Croce Rossa Italiano – dice l’assessore Riccardo Pozzi – ripulendo e rigenerando nel contempo un’area verde di proprietà comunale". L’assessore al Fare, ha ufficializzato l’assegnazione in comodato d’uso a Croce Rossa Italiana comitato di Pesaro, di un’area comunale di 7.700mq a Torraccia (nelle vicinanze di via Furiassi) che "ci permetterà di diventare un punto di riferimento per la cinofilia da soccorso nel Paese". Nel dettaglio si tratta di un “Earthquake Training Center”, un’area addestramento per le Unità Cinofile che, secondo l’assessore, "potenzia la capacità di risposta alle emergenze, contribuendo a garantire la sicurezza di Pesaro e della comunità".

"Lo spazio dedicato alla preparazione di “Disaster Search Dog” – spiega Antonio Brancadori, presidente del comitato di Pesaro di Cri – aumenterà direttamente la possibilità di salvare vite. Basti pensare che, in caso di crolli, i cani sono lo “strumento” più efficace per individuare le persone sepolte o che, nelle aree boschive, una unità cinofila equivale all’utilizzo di venti persone formate nella ricerca di dispersi".

L’intervento segue il nuovo protocollo d’intesa siglato nei mesi scorsi da Comune e Croce Rossa di Pesaro che, tra le varie finalità, prevede quella di “far fronte ad eventuali emergenze che prevedono l’ausilio di unità cinofile” nell’ambito della Strategia 2030 di Cri: "Poter contare su quest’area per l’addestramento e per la formazione sarà fondamentale: la miglior risposta alle emergenze – aggiunge Antonio Brancadori – deriva da una formazione costante e dal coinvolgimento e dalla formazione della popolazione". "L’iniziativa – spiega Riccardo Pozzi – farà di Pesaro il punto di riferimento per la cinofilia da soccorso “su macerie”, di Croce Rossa e non solo, per il centro e sud Italia, andando ad aggiungersi all’unico altro centro presente ad oggi a Bresso, e rafforzando l’importante sinergia con Croce Rossa Pesaro".

"L’area di addestramento sarà completata in due step: il primo prevede la messa a punto dell’area verde – conclude la nota del Comune –, il secondo la realizzazione dell’area addestramento con la suddivisione degli spazi in “campo macerie”, area pozzetti e casse, area di montaggio tende, palestra e un’area accoglienza".

l.lu.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?