Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 lug 2022

Affondato il progetto di Renzo Piano: ora la verità

Il rapporto tra la città e il grande urbanista risale al 1987. Perché il suo lavoro per il Petriccio venne “fatto fuori“? Un “no“ pesò più di ogni altro

17 lug 2022
giovanni volponi
Cronaca

di Giovanni Volponi Il Petriccio non trova quiete. Nonostante il plauso unanime per la permuta stipulata lo scorso 10 maggio tra Università e Comune, per unire sotto l’ateneo tutti i terreni che serviranno all’erezione della nuova facoltà di scienze motorie, su queste pagine si è consumato un botta e risposta tra l’architetto Enrico Londei, assessore all’urbanistica negli anni ’85-’90, e il sindaco di allora Giorgio Londei, in merito ad un progetto firmato per quell’area da Renzo Piano che però fu cassato. L’ex sindaco asseriva: "Il progetto alla fine non partì per mancanza di accordo fra le proprietà. Vero è anche che le norme del Prg per l’area erano di Giancarlo De Carlo. Con Piano ebbi più incontri per ottenere il finanziamento per il piano dei parcheggi che, alla fine, fu di quattro miliardi di lire, a fondo perduto. I nostri rapporti furono ottimi: dopo la consegna del progetto a lui dissi direttamente, e non per interposta persona, che per quanto riguardava il Petriccio non esisteva, purtroppo, accordo fra le proprietà". Ora l’ex assessore Enrico Londei torna sulla questione, e lo fa assieme all’imprenditore Giancarlo Bertozzini, coinvolto in prima persona nelle vicende di allora. Li abbiamo incontrati assieme nel polveroso parcheggio che dovrà attendere ancora diversi anni per divenire un polo universitario. "Ci teniamo a raccontare nel dettaglio tutta la vicenda, che ci lasciò amareggiati per come finì e crediamo che per Urbino fu un’occasione mancata di enorme portata". Enrico Londei inizia dal principio: "Conobbi personalmente Renzo Piano nel 1980, grazie a un amico comune, e lo sentii e vidi alcune volte negli anni successivi. Poi nel 1985 venni eletto in Comune e diventai assessore all’urbanistica nella giunta Londei (nonostante l’omonimia ci tengo a precisare che non siamo parenti); pochi giorni dopo venne promulgata la seconda legge speciale per Urbino, promossa da Paolo Volponi, che ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?