Alla Rocca giro del mondo in sette ore Incontro tra le comunità straniere

Torna per il secondo anno consecutivo la "Festa di una notte di fine estate".

Alla Rocca giro del mondo in sette ore  Incontro tra le comunità straniere
Alla Rocca giro del mondo in sette ore Incontro tra le comunità straniere

Venerdì 8 settembre alla Rocca Malatestiana si fa il giro del mondo in 7 ore. Torna infatti per il secondo anno consecutivo, la "Festa di una notte di fine estate", un viaggio tra Perù, Ucraina, Albania, Etiopia, Marocco, Tunisia, Bangladesh, Senegal, Cina, Afghanistan, Ruanda….ma soprattutto un momento di incontro, confronto, condivisione e gioia tra le diverse comunità che vivono a Fano. "Una comunità multiculturale è più forte, una città più è plurale è più capace di resistere ai virus del nostro tempo come l’intolleranza, la violenza e la guerra" ha sottolineato il sindaco di Fano Massimo Seri, ricordando le parole di Giorgio La Pira sull’integrazioneimmigrazione "più che gli Stati possono le città". Una festa con ospiti che si alterneranno sul palco centrale, una cena multietnica, artigianato intercontinentale, sfilate di abiti tradizionali, letture ad alta voce in tutte le lingue e laboratori, sia per i più piccoli sia per gli adulti. E tanta musica e balli dal mondo.

Spazio anche alla mostra racconto dell’illustratrice Emanuela Orciari, che valorizza e indaga il tema del mare come elemento di accoglienza e omaggia il lavoro femminile e i luoghi cittadini che hanno dato valore al contributo economico e sociale apportato dalle donne fanesi (il Manfrini e la Filanda in primis), come racconta il romanzo "Maria Risorta" nelle suggestioni dell’artista a cui, per l’occasione, vengono associati i suoni del film ‘La Terra Trema’ di Luchino Visconti.

Tiziana Petrelli