Alla Sagra Polentara il marchio di qualità della Regione

La 'Sagra Polentara' di San Costanzo, in programma il 3 marzo, è stata riconosciuta come 'Sagra di qualità' dalla Regione Marche. La manifestazione, la più antica della regione, proporrà quest'anno nuove novità grazie al contributo dei giovani volontari.

Alla Sagra Polentara il marchio di qualità della Regione

Alla Sagra Polentara il marchio di qualità della Regione

Mentre si appresta a vivere la sua edizione numero 215, in programma per il 3 marzo, la ‘Sagra Polentara’ di San Costanzo può già festeggiare un importante traguardo: il riconoscimento da parte della Regione di ‘Sagra di qualità’. Determinante il lavoro del direttivo della Pro Loco e, in particolare, della consigliera e segretaria dell’associazione Gabriella Uguccioni, deus ex machina di tutti i principali eventi. La qualifica di ‘Sagra di qualità’ scaturisce dalla legge regionale n. 30 del 2017, volta alla promozione e al sostegno delle sagre come strumento per valorizzare le realtà anche enogastronomiche dei territori marchigiani. La ‘Sagra Polentara’ - la più antica delle Marche, nata poco dopo la metà del 1800, e che dal 1975 si tiene due volte all’anno (durante la Quaresima e nell’ultimo weekend di luglio) proporrà quest’anno una serie di importanti novità che andranno ad arricchire il ‘menù’ classico grazie, in particolar modo, al gruppo delle ‘magliette gialle’ che annovera gli under 18.

s.fr.