All’altezza dell’Aquila Il Fossombrone c’è

Contro una delle big, la squadra di Fucili si conferma. Due occasioni per passare in vantaggio e poi Marcantognini salva il pari nel finale

All’altezza dell’Aquila Il Fossombrone c’è

All’altezza dell’Aquila Il Fossombrone c’è

0

L’AQUILA

0

FORSEMPRONESE: Marcantognini, Camilloni, Calvosa (23’ st Mea), Bucchi (30’ st Pandolfi Leonardo), Urso, Rovinelli, Fraternali, Pandolfi Riccardo (39’ st Conti), Battisti, Bio (45’ st Tagnani), Palazzi (23’ st Fagotti). A disp.: Amici, Bianchi, Procacci, Pagliari. All.: Fucili.

L’AQUILA 1927: Michelini, Bellardinelli (22’ st Lorenzoni), Pietropaolo (22’ st Battistoni), Del Pinto, Galesio (22’ st Bacio Terracino), Banegas, Carbonelli (29’ st Persiani), Alessandretti, Mantini, Tavoni, Brunetti. A disp.: Raffaelli, Cassese, Angiulli, Mastronio, Del Moro. Allenatore: Durastante.

Arbitro: Carrisi di Padova

Note – Ammoniti: Camilloni, Bio; Galesio, Carbonelli, Alessandretti. Giornata coperta, 500 spettatori circa (trasferta vietata ai residenti nella provincia dell’Aquila per ordinanza prefettizia).

Fossombrone-L’Aquila termina 0-0, dopo una gara comunque intensa e combattuta colpo su colpo dalle due formazioni. Fossombrone in formazione rimaneggiata, visto che Fucili deve fare a meno dei due infortunati Casolla e Germinale, e deve rinunciare all’inizio anche a Conti e Pagliari. Nel 4-3-3 spicca l’inedito tridente con Battisti al centro e Fraternali e Palazzi ai lati. Nella formazione abruzzese fa invece il suo esordio in panchina Cappellacci, che in settimana ha preso il posto dell’esonerato Epifani. Primi minuti già molto equilibrati, ma al 19’ grossa occasione per il Fossombrone, quando Urso dal limite dell’area piccola gira di testa un bel calcio d’angolo di Riccardo Pandolfi, colpo di testa ben intercettato da Michelini. Al 26’ bella iniziativa di Mantini, che dai 20 metri lascia partire un tiro che si spegne alla destra di Marcantognini.

Nella ripresa L’Aquila prova a spingere, mentre il Fossombrone che però chiude tutti i varchi e riparte in contropiede, come all’8’ quando Riccardo Pandolfi, appena dentro l’area, lascia partire un tracciante che si spegne contro il palo. Occasione per L’Aquila al 14’, quando Tavoni lascia partire un gran tiro da fuori area che sfiora il palo alla sinistra di Marcantognini. Murato Battisti al 22’ , al termine di una azione pregevole appena dentro l’area. L’Aquila ci prova, ma senza occasioni eclatanti, eppure al 93’ il neo entrato Lorenzoni ha la palla del match: tira in porta da pochi metri e però trova la risposta da campione di Marcantognini. Si chiude dunque 0-0. Per il Fossombrone è un gran bel punto per come è arrivato, un punto ricco e per di più ampiamente meritato.

Francesco Tramontana