Benedetto Manfucci finalmente al caldo nella stazione dei carabinieri di Apecchio dopo 4 giorni passati all’addiaccio
Benedetto Manfucci finalmente al caldo nella stazione dei carabinieri di Apecchio dopo 4 giorni passati all’addiaccio

Apecchio (Pesaro Urbino), 13 gennaio 2018 - Lo hanno ritrovato dopo 4 giorni, passati nei boschi, senza mangiare e bere. Dormendo in macchina e anche fuori, con addosso una semplice maglioncino con un piumino senza maniche. Malgrado tutto questo, Benedetto Manfucci, 81 anni, pensionato di Apecchio, è sano e salvo. Ha solo delle escoriazioni alle gambe.

Lo hanno ritrovato oggi alle 15 i carabinieri di sei stazioni dell’entroterra oltre a quattro pattuglie dei carabinieri forestali che insieme ai vigili del fuoco con l’ausilio di un elicottero hanno cercato il pensionato dopo l’allarme lanciato da un familiare nella serata del 9 gennaio.

Al momento del ritrovamento, Manfucci nel vedere lo spiegamento di forze si è meravigliato dicendo: «Ma siete arrivati tutti per me?». Portato nella caserma di Apecchio, è stato rifocillato (aveva molta fame) e tranquillizzato anche se lui ha detto di non aver mai avuto paura: «Aspettavo che qualcuno venisse a prendermi».

Si era impantato nel bosco con la sua Panda e non ha più ritrovato la strada per tornare indietro a piedi. Così ha atteso l’arrivo dei soccorritori sapendo che prima o poi sarebbero arrivati. «Un montanaro duro come la roccia, come quelli di un tempo» hanno commentato gli stupefatti carabinieri che non avevano molte speranze di trovare l’anziano ancora in vita. Invece Benedetto ha sorpreso tutti per la sua eccezionale fibra.