Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
29 lug 2022

Aree di via Trometta vendute a Eurospin "No al quarto supermercato in pochi metri"

Davide Ippaso (Confcommercio): "Siamo sotto choc, si rischia di far chiudere le ultime botteghe, le scelte vanno condivise". I residenti: "La zona è già sovraccarica di traffico e con il casellino scoppierà, la nuova struttura sorgerebbe davanti alla chiesa"

29 lug 2022
davide
Cronaca

di Davide Eusebi Nella zona di Pantano, in via Trometta, nascerà il quarto supermercato nel giro di poche centinaia di metri. Una sorta di record. I capannoni della storica ditta Rossi di materassi Lanaflex e l’area dell’altrettanto storica concessionaria della Land Rover (prima rivendita di trattori, poi, nel 1979, officina meccanica e fino al 2007 concessionaria auto), sono state infatti cedute al gruppo Eurospin che lì aprirà un suo grande punto vendita, probabilmente entro il 2024. La superficie è enorme ma, come conferma anche l’assessore all’urbanistica Mila Della Dora, si discuterà una variante. Il supermercato insisterà su una zona delicatissima: a due passi dalla rotatoria di via Belgioioso (senso unico alternato), i cui lavori in questi giorni stanno provocando ingorghi chilometrici nelle vicine via Lanza e Martini e che, come evidenziano i residenti molto preoccupati "rischia di esplodere quando lì si incanalerà il traffico del prossimo casellino autostradale. Inoltre davanti alla zona c’è la chiesa di San Luigi e a poche centinaia di metri ci sono altri tre supermercati, due già avviatissimi e uno di prossima costruzione. Quello che sta succedendo è molto preoccupante si rischia di mandare in tilt una zona già al limite e di far chiudere i piccoli commercianti sbriciolando il tessuto sociale". Allarmatissimi anche i commercianti. Nella zona insistono infatti le ultime piccole botteghe di qualità, specie nel settore alimentare, che "finirebbero per essere divorate dal colosso in arrivo". La Confcommercio è sul piede di guerra: "Abbiamo appreso questa notizia – spiega il segretario Davide Ippaso – e siamo choccati. Si costruirà una nuova grande struttura in una città che ha una cementificazione di iper e supermercati da record nelle Marche. Questo inciderà pesantemente nel nostro tessuto economico e sui piccoli commercianti che cercano di lavorare sulla qualità e non sulla quantità. Solo per fare un esempio: ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?