Controlli della polizia locale in centro storico: sabato sera ferito un agente
Controlli della polizia locale in centro storico: sabato sera ferito un agente

Pesaro, 22 febbraio 2021 - Il primo week end di tempo primaverile ha subito scaldato gli animi: due esercizi chiusi in città, un bar e un emporio, tutto per violazione di norme anticovid, e un arresto, a carico di una persona che non indossava la mascherina e si è ribellato agli agenti.

Nuovo Dpcm: le proposte delle regioni al Governo. Spostamenti vietati fino al 27 marzo - Zona arancione Marche: le regole per venti comuni della provincia di Ancona

La polizia locale (reparto Gea) inizia i controlli sabato pomeriggio. Luoghi deputati: soprattutto centro storico e zona mare. Una delle prime tappe è in zona mare, più esattamente in via Amendola. Durante il giro, gli genti notano una affluenza eccessiva al bar Gamba, via Amendola. Ma di vietato non è solo il numero delle persone all’interno, che creano una qualche forma di assembramento perchè vengono giudicate troppo vicine dagli agenti. Sbagliato è anche l’orario: sono le 18 e 30, e il titolare continua a offrire da bere all’interno. Scatta il verbale per la violazione delle norme anticovid: 400 euro di multa e un giorno di chiusura, solo gli avventori si salvano.
 

Seconda tappa: il centro storico, via Cavour, la via degli aperitivi. Sempre affollata, quando il colore è giallo. Quasi alla fine della via, verso la Nazionale, c’è un bazar-emporio gestito da orientali, che vende genere alimentari e bevande. Gli agenti si accorgono che anche in questo caso dentro al negozio le distanze di sicurezza non vengono rispettate, e c’è carenza anche sul fronte dei dispositivi di igiene anticovid. Siamo già alle 19 e 40 circa, e molte persone entrano nel bazar per prendersi da bere visto che i bar sono chiusi dalle 18. Ma anche quel locale sta chiudendo. Tra i clienti, in quel momento, c’è un pesarese di 54 anni, che sta entrando per comprare una bottiglia. Non indossa la mascherina. Gli agenti che sono all’interno per i controlli anticovid gli dicono che deve uscire, perchè il locale sta chiudendo. Il 54enne si rifiuta di uscire. I poliziotti gli chiedono i documenti. Passano pochi secondi e la situazione degenera rapidamente. L’uomo si rifiuta di farsi identificare: inizia ad offendere gli agenti, dà in escandescenze. Poi si allontana verso la Nazionale, gli agenti, che nel frattempo hanno chiamato i rinforzi, lo bloccano all’angolo. Qui avviene una colluttazione tra lui e gli agenti. Uno di questa resta ferito. Alla fine però per il 54enne scattano le manette. E’ accusato di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni ed oltraggio e portato a Villa Fastiggi. Questa mattina ci sarà la direttissima in tribunale. Nel frattempo, il bazar è stato multato e chiuso anche quello per un giorno per violazione delle norme anticovid.