Gabicce (Fotoprint)
Gabicce (Fotoprint)

Pesaro, lunedì 7 maggio 2018 - Il mare di Gabicce quest’anno è meno blu. Dopo 19 anni consecutivi di mirabolanti “en plein”, è arrivata la mazzata: la cittadina adriatica ai piedi del San Bartolo ha perso la Bandiera Blu, l'ambito riconoscimento concesso dalla Fee (Fondazione europea per l’ambiente). Una decisione "ingenerosa e scorretta" per il sindaco Domenico Pascuzzi che annuncia l'intenzione di fare ricorso.

LEGGI ANCHE Bandiere Blu 2018, Marche giù dal podio. Ecco le 16 spiagge premiate

Pascuzzi riferisce che il motivo della bocciatura di Gabicce risiederebbe nella carenza di raccolta differenziata e nella percentuale di progetti educativi organizzati con le scuole. "Se le motivazioni della nostra esclusione sono quelle che mi sono state esposte telefonicamente dal presidente della commissione – ragiona ad alta voce Pascuzzi – ci deve essere stato un errore e faremo ricorso. In primo luogo perchè il numero di progetti ambientali è stato più alto rispetto all'anno precedente. Quanto alla raccolta differenziata, è vero che nel 2017 si era attestata sullo stesso livello del 2016. Ma avevamo allegato tutta la documentazione che dimostrava che dall'1 gennaio avremmo cambiato radicalmente il sistema per avere risultati migliori. Infatti, nei primi tre mesi di quest'anno, la percentuale di raccolta è passata dal 37 per cento ad oltre il 70%. E' chiaro che a dicembre, quando si manda tutta la documentazione, questo dato non c'era. Ma se è questa la ragione della bocciatura, noi possiamo contrapporre un elemento oggettivo inequivocabile".