Il presidente Luca Ceriscioli  (foto Mario Carnali)
Il presidente Luca Ceriscioli (foto Mario Carnali)

Cagli (Pesaro-Urbino), 6 gennaio 2016 - Notte della befana molto animata a Cagli. Un tam, tam di messaggi e telefonate è scattato verso le 22 che annunciava l’arrivo all’ospedale di Cagli del Presidente regionale Luca Ceriscioli insieme ai tecnici Di Bernardo e Marini.

Subito è stato avvertito il sindaco Alberto Alessandri che insieme a vari cittadini si è recato nella piazza antistante all’ospedale ed è iniziato un lungo colloquio durato fino alle 24. Ceriscioli ha ascoltato sia il sindaco che i cittadini presenti che non hanno risparmiato critiche e manifestato le loro proteste per le ultime decisioni prese per la struttura ospedaliera di Cagli. La discussione è iniziata con il sindaco Alessandri che ha ribadito il proprio disappunto per il modo in cui si è proceduto nella giornata del 31 dicembre con la determina che di fatto ha fortemente penalizzato l’attività ospedaliera.

I presenti oltre alla richiesta di fare recedere Presidente e i due tecnici presenti dalle decisioni prese e ritenute molto penalizzanti per un territorio già disagiato, hanno inoltre alquanto ribadito a Ceriscioli di fare ripristinare il Punto di Primo Intervento anche nelle ore notturne.