VERO AMORE Il rottweiler Budino con l’amata padroncina, Arianna Bartolucci. Sotto, la nonna Giovanna Blasi
VERO AMORE Il rottweiler Budino con l’amata padroncina, Arianna Bartolucci. Sotto, la nonna Giovanna Blasi

Cantiano (Pesaro e Urbino), 4 ottobre 2017 - La nonna ha una crisi cardiaca e il cane si mette ad abbaiare talmente forte da svegliare la nipote che corre a soccorrerla. «Se mia nonna è accora viva lo deve a lui, a Budino il nostro cane», spiega Arianna Bartolucci, 25 anni di Cantiano. «Abbiamo nella stessa palazzina due appartamenti – racconta Arianna – al piano di sopra vive mia nonna Giovanna Blasi, 78 anni.

Erano le 4 di notte tra domenica e lunedì, io e mia sorella Letizia a quell’ora dormivamo profondamente. Improvvisamente ho avvertito l’abbaiare del mio cane Budino che dorme nel nostro appartamento. Lì per lì non ci ho dato peso, le ho detto: a cuccia, mettiti a cuccia, ma il cane ha insistito venendomi vicino continuando ad abbaiare, non si dava pace, non l’aveva mai fatto in un anno e tre mesi che è con noi».

«A quel punto – prosegue Arianna – ho sentito come dei lamenti, richieste molto flebili di aiuto. Ho capito che era mia nonna e mi sono precipitata giù dal letto e sono corsa al piano di sopra: mia nonna aveva una crisi cardiaca, era gravissima, ho chiamato mio padre che lavorava a quell’ora già nel forno e ho chiamato il 118, è corso il medico con l’ambulanza e a mia nonna sono state praticate le cure del caso e portata all’ospedale di Urbino. Ora sta meglio, se è salva lo dove a Budino, il mio meraviglioso cane. Ha fatto di tutto per svegliarmi».

E pensare che Budino, a dispetto della tenerezza che ispirano il nome e il comportamento, è di una di quelle razze che... fanno paura: «E’ un rottweiler di un anno e tre mesi, un vero e proprio cucciolone di cane, è docile, buonissimo anche se i rottweiler spesso vengono dipinti sempre come violenti, cosa che invece non sono assolutamente. Ne ho anche altri due sempre della stessa razza e Budino è il più piccolo dei tre». Per Budino, oltre alle coccole e al grazie della famiglia, c’è stata una razione in più di buon cibo. La cosa ha rapidamente fatto il giro della cittadina e festosi sono arrivati anche i vari rallegramenti ad Arianna e a Budino per una storia a buon fine.