Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

Caso palas, albergatori in campo "Impensabile cacciare Tecnocasa"

Si accende la polemica sull’intricato caso della sovrapposizione tra la convention e i playoff della Vuelle. I titolari degli hotel e l’Apa: "Danno economici e d’immagine se si dice no al maxi raduno aziendale"

Tra i due e i cinque milioni di euro nessuno può stimarlo, ma se un giudice dovesse dare ragione a Tecnocasa per il mancato rispetto dei termini contrattuali di Aspes, il prezzo per disputare i playoff tra Vuelle e Virtus alla Vitrifrigo Arena rischia di essere decisamente alto. Ma intanto ad alzare la voce sono gli operatori economici della città, a partire dagli albergatori. "In gioco c’è la credibilità della nostra città" osserva alla spicciolata Vanessa Gasparini, titolare dell’hotel Clipper. "Se non rispettiamo questo patto, Tecnocasa ce la giochiamo anche per il futuro. Bisogna avere un equilibrio fra le emozioni e la realtà – osserva il decano degli albergatori, Fabrizio Oliva –. E’ certamente emozionante che la Vuelle sia arrivata ai playoff, ma la realtà ci dice che la convention di Tecnocasa è un fatto molto importante per l’economia cittadina anche perché accade in bassa stagione. Dobbiamo lavorare per accogliere la proposta che ha fatto il presidente della federazione di basket di andare in Ancona a giocare la partita". L’associazione albergatori pesaro, Apa, è fortemente preoccupata delle notizie apprese a mezzo stampa sulla gestione degli eventi prossimi relativi alla convention Tecnocasa e ai play off di basket. "Siamo tutti tifosi VL – sottolinea Paolo Costantini, presidente di Apa –. Come pesaresi non possiamo essere altrimenti. La VL rappresenta la storia, il presente ed il futuro del basket in città. Siamo entusiasti dei risultati ottenuti, così inaspettati e, per fortuna, arrivati. Nel mese di aprile si sono realizzati dopo una sospensione per Covid eventi sportivi di basket molto importanti che hanno portato a Pesaro oltre 18.000 presenze da tutta Italia. Altri ne arriveranno. Ma in un momento così delicato dell’economia e consapevoli che realizzare un grande evento in città richieda lavoro, tempo e sacrifici, non possiamo accettare incondizionatamente alcuna imposizione. E’ ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?