Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Concorso vigili: 138 candidati, arrivano in 15

Si è chiuso il bando di reclutamento di cinque agenti di polizia locale dell’Unione Pian del Bruscolo: ecco i nomi di chi ha vinto

Una pattuglia della polizia locale di Pesaro durante un controllo notturno in città
Una pattuglia della polizia locale di Pesaro durante un controllo notturno in città
Una pattuglia della polizia locale di Pesaro durante un controllo notturno in città

Sono partiti in 138, sono arrivati in 15. In palio, c’erano cinque posti di agenti di polizia locale a Pesaro e nei comuni dell’Unione Pian del Bruscolo. Il contratto sarà a tempo indeterminato.

Ecco i vincitori: 1: Marco Mancino, 2) Chiara Pilesi, 3) Alessio Branco, 4) Marco Fiorucci, 5) Gianmarco Trafeli. Gli altri rimarranno in graduatoria con probabile chiamata già dall’estate 2022. E si tratta di: 6) Matteo Tordi, 7) Sara Battistelli, 8) Marco Bolognini, 9) Christopher Urbinati, 10) Luca Mischianti, 11) Salvatore Vonella, 12) Diego Tamborrino, 13) Filippo Ianni, 14) Emanuel Screpis, 15) Alberto Paci.

Questo concorso per assumere 5 vigili urbani o agenti di polizia locale indetto dall’Unione Pian del Bruscolo ha avuto una stranissima parabola. Le domande protocollate sono state 138, ne hanno accolto 123 perché le altre erano irregolari per vari motivi, ma al momento giusto si sono presentati poco più della metà. Forse avevano già trovato lavoro ma è difficile. Così alla prova fisica (corsa e gimkana in moto) ne sono arrivati 69. Di questi ne hanno ammesso alla prova scritta 59. E anche in questo passaggio, c’è stata una decimazione dei candidati. Hanno superato la prova appena 18 candidati, gli esclusi sono caduti nelle domande aperte non sapendo letteralmente rispondere in molti casi alle materie in esame.

Così il 12 aprile scorso, è iniziata la prova orale. Il bando era stato fatto per poter creare una graduatoria nutrita fatta di un centinaio di nomi in modo da far attingere anche i Comuni vicini sempre a corto di personale estivo. Non è andata secondo le intenzioni. Al comando c’è rammarico per questo risultato perché era assicurato nel giro di poco tempo un assorbimento delle persone in graduatori. Invece i 10 rimasti fuori dall’assunzione in questo momento, difficilmente rimarranno in attesa della chiamata senza cercare un altro concorso e posto di lavoro con tempi più rapidi. Per cui, sarebbe già un grande risultato che i 5 vincitori accettino il posto di lavoro senza involarsi verso altre destinazioni. Se accadesse, si avrebbe la dimostrazione e non più il sospetto che anche il mestiere di agente di polizia locale non rappresenta più un obiettivo per chi è in cerca di un’occupazione, preferibilmente nel settore pubblico.

ro.da.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?