Pesaro, 9 giugno 2021 - Ci siamo ripresi la mezzanotte. Il coprifuoco è slittato di un’ora prima di estinguersi definitivamente (il 21 giugno prossimo) e lunedì sera, i locali del lungomare hanno fatto il pieno. Non tutti, ovviamente. Era pur sempre lunedì, un giorno lavorativo, il primo della settimana, quello che, solitamente, serve ai giovani per riprendersi dopo il weekend. Ma i presupposti per tornare a respirare un po’ di normalità c’erano tutti. Complici anche le temperature ormai estive, che invogliano ad uscire anche dopo cena. "Finalmente è giunta l’ora, il coprifuoco a mezzanotte ci permetterà di stare fuori un po’ di più – commentano Thomas Balducci e Alice Battazza, mentre passeggiano in viale Trieste col loro gruppo di amici, tutti poco più che 18enni –, ci sentiamo molto più liberi ora. E presto faremo anche il vaccino".

Daniele Olivieri, Marianna Feduzzi e Vito Petruzzelli al bar ‘El Cid’

Il lungomare, alle 23.30 dell’altro ieri, era ancora affollato, soprattutto dai giovanissimi, intenti a sorseggiare l’ultimo drink in serenità prima del rientro a casa. A lavorare sono stati sicuramente più i bar dei ristoranti, che per il primo giorno della settimana col coprifuoco allungato, hanno riempito i locali nel dopocena: "C’è voglia di stare in giro e il bel tempo sicuramente ci aiuta – spiega Simone Flamini, titolare del Tipo Pub –, speriamo che dal 21 giugno, con l’abolizione del coprifuoco, torni tutto alla normalità. Sarebbe un grande risultato dopo tutti questi mesi di sofferenza".

Poco più avanti, al bar El Cid, un gruppo di giovani pesaresi ha colto l’occasione del coprifuoco allungato per ritrovarsi: "Abbiamo approfittato per fare due passi e per ritrovarci in un clima di festa, visto l’allungamento del coprifuoco – raccontano Vito Petruzzelli, Daniele Olivieri e Marianna Feduzzi, riuniti a tavolino –, non vedevamo l’ora. E attendiamo il 21 giugno per l’abolizione, così ci sentiremo tutti più liberi".

"Il coprifuoco a mezzanotte, in questa prima serata, ha inciso poco – dice invece Ivan Ubaldi, co-gestore del bar El Cid – : è lunedì, quindi c’è stato meno movimento rispetto agli altri giorni. Ci aspettiamo più movimento nel weekend".

Così anche i ristoranti, che attendono l’arrivo dei turisti e l’abolizione del coprifuoco per poter fare almeno due turni durante la cena: "Su questa prima serata, l’allungamento del coprifuoco a mezzanotte non ha inciso – dichiara Stefano Facondini, del ristorante Moletto –, sicuramente la situazione cambierà dal 21 giugno; con la sua abolizione, potremo fare più turni la sera per la cena. Stiamo attendendo l’arrivo dei turisti, ancora non ce ne sono tanti. Per fortuna, lavoriamo molto nel weekend". Movimento anche in Baia Flaminina: "Per essere un lunedì è andata bene – sottolinea Luca Paolini, del Birrificio –, qualcuno è rimasto fino a mezzanotte, altri sono andati comunque via prima. Il coprifuoco allungato di un’ora aiuta le persone a cenare in tranquillità e anche noi a lavorare di più: ora tutti vengono a mangiare più tardi e non più alle 19 come prima. Siamo contenti di poter vedere finalmente la luce".