DAVIDE EUSEBI
Cronaca

Covid Pesaro, terapia intensiva: dimessa l’ultima paziente

"E nessuno dei ricoverati era vaccinato". Il reparto si è svuotato dopo ben 9 mesi e 404 persone curate. Picchi di 42 ricoveri a marzo, il più giovane un 31enne Il primario Michele Tempesta: "La storia più emozionante? Un 42enne arrivato in condizioni disperate: ce l’ha fatta"

Michele Tempesta, primario del reparto di Terapia intensiva Covid

Michele Tempesta, primario del reparto di Terapia intensiva Covid

Pesaro, 2 luglio 2021 - Alle 5 della sera di ieri il reparto di Terapia intensiva Covid degli Ospedali riuniti Marche nord, diretto dal dottor Michele Tempesta, si è svuotato dopo nove lunghi mesi. Dottor Tempesta, l’ultima paziente? "Una signora di 73 anni che era arrivata con un quadro molto severo, dopo avere contratto il virus a metà maggio. Sottoposta a tracheotomia, ora non è più infettante, ma dovrà sottoporsi a fisioterapia". Seconda ondata: numeri e impressioni? "Da settembre a oggi abbiamo avuto 404 ricoverati con picchi fino a 42 al giorno a marzo, ma eravamo più pronti, con più macchinari rispetto all’anno scorso e la direzione aveva ristrutturato i reparti per fronteggiar l’emergenza".

Michele Tempesta, primario del reparto di Terapia intensiva Covid
Michele Tempesta, primario del reparto di Terapia intensiva Covid