Urbino, 7 settembre 2018 - Da quattro notti  vegliano sull’incolumità dei lupi, ma anche sulla sicurezza degli automobilisti. L’iniziativa è di Giuseppe Mazzarella, 44 anni di Urbania, amante degli animali e appassionato di foto naturalistiche. «Con il mio amico Stefano Fagiolo – racconta Mazzarella – dopo alcune segnalazioni della presenza di cuccioli di lupo su una strada dell’entroterra di Urbino, abbiamo cercato di dissuadere questi lupacchiotti dal sostare nei pressi della strada. Una brutta abitudine, pericolosa per loro e per chi transita in quel posto, ma a questo proposito preferisco non rivelare la località per evitare la presenza di curiosi ».

Quale metodo avete adottato? «Abbiamo cercato di rallentare il traffico con l’aiuto di una pattuglia dei Carabinieri di Urbino che, voglio sottolinearlo, hanno fatto un notevole lavoro, mentre noi per allontanare gli animali abbiamo usato dei dissuasori sonori». C’è un motivo che li spinge ad aver scelto questo luogo? «Sì. La presenza dei lupi è dovuta al fatto, e la cosa avviene soprattutto di sera e di notte, che sull’asfalto arrivano migliaia di grilli di cui sono ghiotti. Prima della nostra vigilanza ne era stato investito uno». Siete riusciti a contarli? «Sono sei». Prevedete di continuare a vigilare? «Certamente, andremo avanti finché i lupacchiotti non avranno definitivamente abbandonato la zona».