MARCO D’ERRICO
Cronaca

Dall’Abruzzo con l’elicottero per pranzare nel locale fanese

I commensali "volanti" hanno fatto tappa qualche giorno fa all’agriturismo La Grotta. Il titolare: "Sono ingegneri di Terna, venuti anche altre volte. Merito della nostra pista naturale".

Dall’Abruzzo con l’elicottero  per pranzare nel locale fanese

Dall’Abruzzo con l’elicottero per pranzare nel locale fanese

di Marco D’Errico

Al ristorante in elicottero, per gustare le specialità al tartufo, ma soprattutto le carni e i salumi di produzione propria. Si tratta di tre ingegneri della Terna, multinazionale del settore dell’energia, che qualche giorno fa sono atterrati nel giardino all’agriturismo La Grotta, nella frazione di Caminate di Fano, dove si sono trattenuti alcuni giorni. I tre professionisti, di età compresa tra i 35 e i 40 anni, sono partiti dall’Abruzzo per compiere un sopralluogo nelle Marche, ma sulla via del ritorno, evidentemente, non hanno resistito alle prelibatezze del loro ristorante preferito.

Così, hanno ordinato al pilota di dirigersi verso le colline fanesi, dove hanno potuto atterrare in tutta sicurezza, poco prima di mezzogiorno, sfruttando un ampio spazio antistante il locale. Il proprietario, Filippo Pierini, li ha accolti con un aperitivo in giardino, poi ha consegnato loro le chiavi di tre stanze, in attesa del pranzo. I tre professionisti conoscevano bene il locale, da loro selezionato soprattutto per la qualità delle pietanze, ma ovviamente anche per la disponibilità di una pista per l’atterraggio. "Ai miei ospiti – riferisce Pierini – ho servito dei taglieri di salumi di nostra produzione, poi i passatelli al tartufo nero pregiato, di cui vanno pazzi, mentre come seconda pietanza le tagliate di vitello, gli arrosti di struzzo, coniglio e faraona. Le carni provengono dai nostri allevamenti del nostro centro rurale. Anche il vino – aggiunge – è quello che produciamo nei nostri vigneti, molto gradito dai nostri ospiti giunti in elicottero".

Gli ingegneri hanno poi trascorso qualche giorno di relax, soggiornando in alloggi con vista sulle colline, ma sempre iperconnessi alla rete per completare il loro lavoro. L’agriturismo si è dotato, allo scopo, di connessioni fino a 100 mega. Al momento della partenza hanno salutato il gestore con un arrivederci, giacché hanno già in programma un’altra visita, ringraziandolo per l’ospitalità e il buon cibo, per cui hanno detto che vale la pena fare un volo a più vasto raggio.

Non è la prima volta che Pierini accoglie degli ospiti "volanti": era già successo anche in passato, con altri commensali accomunati dal fatto di essere alle dipendenze di grandi multinazionali e, ovviamente, di apprezzare la buona tavola.