SOLIDEA VITALI ROSATI
Cronaca

Europa Verde incontra i cittadini. Ma è polemica

Europa Verde presenta il programma per le elezioni amministrative ed europee del 9 giugno, ma suscita polemiche interne. Luigi Tagliolini critica il partito per escludere gli iscritti dalla conferenza stampa. Saranno organizzati incontri pubblici per raccogliere idee e proposte per il programma. Le primarie di coalizione saranno considerate solo se non si trova un accordo sul programma.

Europa Verde incontra i cittadini. Ma è polemica

Europa Verde incontra i cittadini. Ma è polemica

Europa Verde scalda i motori in vista delle prossime elezioni – amministrative ed europee – del 9 giugno. Non senza polemiche: Luigi Tagliolini, storico iscritto al partito, non avendo potuto partecipare ieri alla conferenza stampa indetta dal partito, ha inviato una infuocata mail di dissenso. Ma andiamo con ordine. Ieri, in sala rossa, il gruppo guidato dalla coordinatrice comunale Maria Rosa Conti, assessore della giunta Ricci – con l’onorevole Luana Zanella, capogruppo alla Camera dell’alleanza Verdi Sinistra a fare da madrina in collegamento video – ha presentato un programma di incontri pubblici, ribattezzati “tavoli tematici“, che si terranno in città. "L’obiettivo degli incontri – ha spiegato Claudio Mari, coordinatore dei tavoli tematici – sarà quello di raccogliere, da una base più ampia possibile, idee, proposte e criticità da risolvere per definire priorità e contenuti da cui partire per elaborare il programma con cui ci presenteremo agli elettori pesaresi".

La questione è tutt’altro che secondaria visto che trovare convergenza sui punti del programma è condizione necessaria per i Verdi per entrare nella coalizione di centrosinistra. Proporrete le primarie di coalizione per il candidato a sindaco? "No. Queste le proporremo soltanto – ha risposto Maria Rosa Conti – se non troveremo la quadra sul programma. Le primarie, insomma, saranno il metodo democratico per convergere sul nostro programma qualora non si trovasse un accordo". Del resto è chiaro a tutti che sul candidato sindaco non si muoverà paglia, anche in casa Pd, fino a che non sarà chiusa la questione del terzo mandato. Tornando ai tavoli tematici questi sono in capo ad almeno sei attivisti come Dimitri Baldelli, Katja Di Lorenzi, Lina Conti, Alessandro Panaroni, Roberta Pisano e Modestino Castaldo. I primi incontri targati Europa Verde Verdi saranno due: il 22 febbraio alle ore 17,30 nella sala rossa in Comune sul tema “Animali in città: consigli, problemi e proposte“. "Ad intervenire – spiega Mari – hanno dato la loro disponibilità la dirigente sel servizio veterinario Ast Pesaro, Pamela Campomori; Daniele Vichi, responsabile T41b per la gestione del canile comunale; e per varie associazioni animaliste Animalia; Oipa; Enpa". Il secondo appuntamento sarà organizzato dal tavolo tematico Ambiente/economia. "Il 2 marzo, sempre in sala rossa alle ore 10 terremo un incontro – hanno spiegato Baldelli e Panaroni – per confrontarci con operatori economici, associazioni di categoria e pubblico sul tema della transizione ecologica e l’economia circolare".

E Tagliolini? "Come portavoce della maggioranza assoluta degli iscritti – ha scritto – ritengo che con la conferenza si è voluto escludere tutti dalla vita del partito. Inutile è stato il tentativo di convincere Mari di spostare la data per informare gli iscritti e dare la possibilità a tutti di partecipare. Tutto è stato fatto senza il minimo di rispetto dei 170 iscritti. Fate pure una passerella mediatica, forse i nostri iscritti vi giudicheranno alle urne".