Quotidiano Nazionale logo
29 apr 2022

Fece il ritratto a Vladimir Putin Ora lo dona all’ambasciata russa

Il pittore urbinate Franco Baldelli, 80 anni, regalerà a Putin un quadro che fece nel 2012. Lo ritrae a cavallo come un condottiero dei secoli scorsi. Al telefono, Baldelli dice: "L’amico Mauro Murgia, che aveva visto il quadro di Putin nel mio studio, mi ha chiesto se intendevo farne dono al diretto interessato. Capisco che il momento non è dei migliori, ma io considero Putin una persona che ha risollevato la Russia dallo sbandamento e dal saccheggio in cui era piombata dopo Gorbacev ed Eltsin, e quindi lo ammiro da allora". Continua il pittore: "Non chiedete ad un artista di censurare ciò che prova, io non voglio fare politica né dire chi ha ragione o chi ha torto nella guerra in Ucraina. Ma Putin lo vedo come un tipo romantico che ha impresso una svolta alla Russia fin dal suo insediamento. Ora quello che succederà per le sue scelte non so dove lo porterà ma sono contento che attraverso Murgia gli possa esser recapitato il mio quadro. Se faccio mente locale, ho disegnato tanti uomini politici, da Pertini a Berlusconi, al quale ho consegnato il mio dipinto che ha appeso nella sede di Forza Italia. Non ne farei un caso e tantomeno cerco pubblicità. Mi sono immaginato Putin a cavallo che indica un orizzonte e l’ho dipinto. Se lo riceverà, come mi è stato promesso, sarò contento".

Mauro Murgia, "ambasciatore" in Italia della Repubblica separatista dell’Ossezia del Sud, dice: "Ho già chiamato l’ambasciata russa in Italia per parlare del dono che il maestro Baldelli intende fare e hanno subito risposto di essere estremamente grati di questo regalo che faranno avere quanto prima al presidente Putin".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?