Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 mag 2022

Festival del Cinema, omaggio a Martone

La 58ª edizione darà ampio spazio al regista napoletano. Si proietteranno tutti i suoi film e persino quellli introvabili grazie al suo archivio

24 mag 2022
claudio salvi
Cronaca
Mario Martone (foto M. Spada)
Mario Martone (foto M. Spada)
Mario Martone (foto M. Spada)
Mario Martone (foto M. Spada)
Mario Martone (foto M. Spada)
Mario Martone (foto M. Spada)

di Claudio Salvi Dopo il manifesto, la sigla, l’annuncio del film di apertura (E.T. di Spielberg), la Mostra internazionale del nuovo Cinema svela altri dettagli della sua 58ª edizione (18-25 giugno). A partire dalla retrospettiva dedicata a Mario Martone. L’evento speciale sul cinema italiano dedicato al regista napoletano, in collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale e con Indigo, Lucky Red, Nexo, Palomar, Rai Cinema, vedrà la proiezione di tutti i film per il cinema del regista, e, in particolare, il restauro del suo film d’esordio: “Morte di un matematico napoletano“, insieme alla proiezione dell’episodio del film collettivo “I vesuviani“ con l’episodio “La salita“, rara e preziosa poiché copia personale in 35mm dello stesso Martone. Apprezzato per i suoi tanti e fortunati allestimenti al Rossini Opera Festival, Martone torna dunque a Pesaro per la sua attività di cineasta. Al Teatro Sperimentale si parte alle 21 di sabato 18 giugno con “L’odore del sangue“ (2004) con protagonisti Michele Placido e Fanny Ardant e “Teatro di guerra“ (1998), opera intrisa di napoletanità e di slanci universali. Sempre nel weekend di apertura, i protagonisti di domenica 19 giugno saranno “L’amore molesto“ (1995), tratto dal celebre romanzo di Elena Ferrante, e a seguire “Capri Revolution“ (2018), ambientato nel 1914 nell’amena isola campana. Lunedì, alle 21, sarà la volta di “Noi credevamo“ (2010), sulle vicende dell’Unità d’Italia, sette i David di Donatello vinti e, martedì 21 giugno, de “Il giovane favoloso“ (2014) con Elio Germano nelle vesti di un indimenticabile Giacomo Leopardi. “Il sindaco del rione sanità“ (2019), attualizzazione della celebre pièce, seguito da “Pastorale cilentana2 (2015) saranno i titoli di mercoledì 22 giugno, mentre giovedì 23 saranno proiettati “Qui rido io“ (2021) con Tony Servillo nel ruolo di Edoardo Scarpetta e, a seguire “Rasoi“ (1993), trasposizione cinematografica del fortunato spettacolo teatrale ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?