Pesaro,fiera di San Nicola,
Pesaro,fiera di San Nicola,

Pesaro, 10 settembre 2019 - Ci siamo. Al via da oggi la fiera di San Nicola (foto), una delle manifestazioni più attese dell’anno che, per tre giorni consecutivi, animerà la città con 630 bancarelle. Zona mare blindata dalle 20 di ieri sera, con la chiusura al transito e alla sosta di viale Cesare Battisti. Che quest’anno, sarà percorribile soltanto dai residenti e ospiti degli alberghi.

Accesso, transito e sosta vietati in tutta la zona mare in cui si trovano i banchi di vendita: viale Trieste (da via Mascagni a viale Napoli esclusi), viale Trento (da via Verdi a viale Gorizia esclusi), viale Verdi (da viale Trento a piazzale D’annunzio) e viale della Repubblica, nonché da viale Trieste a viale Cesare Battisti escluso e in alcune traverse, tra viale Trieste e viale Trento. La vera novità di questa edizione sarà, appunto, la chiusura di viale Cesare Battisti, dove la circolazione sarà consentita solo ad alcune categorie. Di fatto, oltre ai residenti, potranno transitare gli espositori, i fornitori, gli ospiti degli alberghi, i portatori di handicap, i taxi, i mezzi di di emergenza, delle forze dell’ordine, del Comune e di Pesaro Parcheggi. Potranno circolare anche i ciclomotori e motocicli, purché sostino negli stalli a loro riservati.

All'interno della manifestazione, che impegna un’area di circa 18mila metri quadrati e ospiterà, secondo le stime degli organizzatori, circa 300mila visitatori, è stato previsto anche un percorso libero da ostacoli per i mezzi di soccorso. Che possono percorrere in entrambi i sensi, mentre per le altre categorie, la direzione è solo sud-nord. Con accesso, quindi, dalla SS16, percorrendo viale Mascagni-viale Trieste (tra Mascagni e Zanella), viale Zanella (tra Trieste e Nazario Sauro) - lungomare Nazario Sauro, piazzale Della Libertà - viale Zara, fino ad uscire di nuovo sulla SS16.

Anche quest'anno, lungo la fiera, ci saranno i cartelli per ricordare il divieto di vendita e acquisto di merce abusiva: «Impegneremo circa 40 agenti al giorno – spiega Gianni Galdenzi, comandante della polizia municipale –, suddivisi per tre turni. Saremo attenti a verificare che non ci siano abusivi, ma confidiamo che anche quest’anno, vada tutto bene come il precedente». Tradizione, ma anche innovazione: accanto ai banchi degli ambulanti dalle merci più svariate, ci saranno bancarelle di sapori popolari regionali e prodotti più comuni come la cipolla, ormai simbolo della fiera. E in piazzale della Libertà, attività di animazioni dedicate ai bambini e agli adulti. Su viale Trieste e viale Trento, invece, i più piccoli allestiranno, come da tradizione, le proprie bancarelle.

Sarà anche la prima fiera plastic free, dove verranno utilizzati bicchieri, piatti, cannucce e posate compostabili. Considerato il notevole afflusso di visitatori, è attivo un servizio bus navetta gratuito da e per il parcheggio San Decenzio, ogni 15 minuti, dalle 18 alle 24. Ai visitatori che arriveranno in auto, è consigliato di lasciare il veicolo nel parcheggio San Decenzio. Aperto fino a tarda notte, anche il parcheggio del Curvone.

Infine, vista la concomitanza del mercato settimanale del martedì con la prima giornata della Fiera di San Nicola, il tradizionale appuntamento con le bancarelle del San Decenzio sarà annullato, fatta eccezione per gli ambulanti del settore alimentare che invece saranno regolarmente al proprio posto. La giornata persa sarà recuperata in data da definire.