Si schianta contro una pianta all’alba di domenica, forse a causa di colpo di sonno, rimanendo intrappolato tra le lamiere. Si tratta di un giovane di 24 anni, residente a Montecchio, pugliese di origine, ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Urbino. Il giovane era alla guida della sua Seat Ibiza e transitava verso Urbino quando, per ragioni in corso di accertamento, ha perso il controllo della vettura,...

Si schianta contro una pianta all’alba di domenica, forse a causa di colpo di sonno, rimanendo intrappolato tra le lamiere. Si tratta di un giovane di 24 anni, residente a Montecchio, pugliese di origine, ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale Urbino. Il giovane era alla guida della sua Seat Ibiza e transitava verso Urbino quando, per ragioni in corso di accertamento, ha perso il controllo della vettura, terminando la corsa contro un albero a margine della carreggiata.

L’incidente è avvenuto lungo la strada provinciale che collega Tavoleto a Montecalvo in Foglia, in località La Marcella, nei pressi di Auditore di Sassocorvaro, poco dopo le sei, quando la strada era pressoché deserta. Nessun altro veicolo è stato difatti coinvolto nel pauroso schianto. Il giovane, forse a causa della velocità sostenuta, non ha fatto in tempo a evitare il devastante impatto. La sua utilitaria si è improvvisamente trasformata in un ammasso di lamiere aggrovigliate. Il parabrezza e il tettuccio si sono piegati all’interno, comprimendo lo spazio superiore del lato guida, dove il giovane è rimasto gravemente ferito e bloccato all’interno dell’abitacolo.

L’urto è stato così violento che il blocco motore si è staccato dal cofano, mentre una pioggia di detriti ha invaso la corsia. Provvidenziale il pronto intervento dei vigili del fuoco del comando di Urbino, i quali per aprirsi un varco hanno dovuto tagliare i montanti dello sportello del veicolo.

Il 24enne ferito, che poco dopo essere stato estratto dall’abitacolo ha perso conoscenza, è stato soccorso dai sanitari del 118, che lo hanno trasportato in ambulanza al nosocomio urbinate, dove è stato ricoverato in prognosi riservata. I vigili del fuoco hanno poi messo in sicurezza la vettura, alimentata a gpl, il cui serbatoio presentava perdite di gas. Sul posto, sono intervenuti inoltre i carabinieri del Nucleo radiomobile della compagnia di Urbino. Ai militari dell’Arma, che hanno effettuato i rilievi, spetterà ricostruire con precisione la dinamica e accertare quali fossero le condizioni del conducente al momento dell’incidente.

Marco D’Errico