Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 mag 2022

La storia di Gabriele, scomparso e ritrovato grazie ai social

Fitto tam tam virtuale per il 15enne di Cattolica, ritrovato alla stazione di Pesaro. La madre: "Ha voluto fare una prova di forza, grazie a tutti quelli che ci hanno aiutato"

23 mag 2022
roberto damiani
Cronaca
featured image
La stazione dei treni di Pesaro, dove è stato ritrovato Gabriele
featured image
La stazione dei treni di Pesaro, dove è stato ritrovato Gabriele

Pesaro, 23 maggio 2022 - Gabriele, 15 anni, di Cattolica, è stato trovato dalla polizia ieri sera all'1 di notte alla stazione di Pesaro, seduto in una panchina. Lo stavano cercando dalla mattina, da quando è uscito dalla sua casa di Cattolica senza farsi sentire dai genitori.  I quali hanno provato a rintracciarlo con ogni mezzo dopo aver letto un bigliettino lasciato sul letto: "Tornerò il 12 giugno, alle 6".

I genitori hanno dato l'allarme attraverso i social descrivendo il figlio, il suo abbigliamento ricordando che non aveva con sé né telefono né soldi né documenti. Un passaparola social che è stato condiviso e visto in poche ore da oltre 40mila persone. Così la polizia di Pesaro ha iniziato a cercare il ragazzino per tutta la giornata, sapendo che aveva frequentato la città fino a poche ore prima della scomparsa. E la volante di polizia è tornata in stazione a cercarlo anche all'una di notte, trovandolo finalmente in una panchina.

Gabriele ha detto subito chi fosse, aggiungendo che intendeva tornare a casa ma non c'erano treni. Portato in questura, il ragazzo è stato rifocillato e poi riaffidato ai genitori che nel frattempo sono arrivati per riabbracciarlo. La madre, poco fa al telefono, ha detto: "Gabriele è a casa e sta bene. La sua è stata una prova di forza che ha voluto fare e alla sua età di prove così ce ne sono. Ha passato la giornata tra Fano e Pesaro e quando lo hanno trovato intendeva prendere un treno e tornare. Ma noi vogliamo ringraziare i tanti amici, compagni di scuola, gente che non conosciamo  che attraverso i social ci hanno dato coraggio per tutta la giornata. E' stato un aiuto prezioso. Grazie ancora, adesso l'angoscia è finita e questo anche per merito di tantissime persone, a partire dalla polizia di Pesaro che ha ritrovato Gabriele". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?