Galleria Roma dimenticata: "Le perizie sono fatte. Ma il Comune è latitante"

I residenti del centralissimo slargo evidenziano che il pavimento antiestetico in gomma è ancora lì. "Un luogo riqualificato servirebbe anche alla città".

Galleria Roma dimenticata: "Le perizie sono fatte. Ma il Comune è latitante"

Galleria Roma dimenticata: "Le perizie sono fatte. Ma il Comune è latitante"

Continua l’estenuante “botta e risposta” tra l’amministrazione comunale e i condomini della Galleria Roma in merito alle sorti di quest’ultima. E’ passato circa un anno e mezzo da quando le aspettative di residenti e commercianti di veder effettuata un’opportuna riqualificazione della Galleria, sono state per l’ennesima volta deluse a causa del presentarsi di problemi tecnici. Nell’estate 2022, i tecnici del Comune, avevano dichiarato di non poter mantenere le promesse più e più volte fatte dal sindaco Ricci, relative alla sostituzione della pavimentazione, attualmente in gomma, della galleria, a causa del sospetto di un solaio sottostante inadeguato a sostenere il peso di un pavimento in materiale diverso dalla gomma attualmente presente. Gli stessi avevano esortato l’assemblea condominiale ad adoperarsi per certificare l’idoneità del solaio prima di un qualsiasi intervento.

Dinnanzi a tali richieste, i condomini hanno deliberato a favore dei necessari rilievi tecnici, completamente a loro spese. Ebbene, dalle relazioni dei professionisti di competenza, emerge ad oggi, la perfetta adeguatezza del solaio a supportare una nuova pavimentazione, certo non in porfido, come si era pensato, in quanto materiale eccessivamente pesante, ma in gres, sicuramente più dignitoso e semplice da pulire rispetto alla malmessa gomma scura. Si può dire, dunque, che i residenti e i proprietari dei locali ospitanti attività commerciali in Galleria Roma abbiano ampiamente rispettato tutti gli accordi presi di volta in volta con l’amministrazione: dapprima il rifacimento della cupola soprastante la galleria, poi l’illuminazione e, per finire le prove di carico per garantire l’utilizzo di un materiale appropriato per la pavimentazione.

L’amministrazione comunale? Nuovamente latitante, dicono i condòmini. Probabilmente è meno motivata in questo momento a mantenere le promesse fatte in campagna elettorale, ma cosa succederà dopo le prossime elezioni, ormai alle porte? La riqualificazione della Galleria, oltre al decoro, sarebbe finalizzata anche ad ospitare piccoli eventi che potrebbero dare nuova luce a questa parte di centro troppo a lungo trascurata, seppur vicinissima al Teatro Rossini, una delle principali attrazioni della città. Un tale intervento sarebbe, quindi, in linea con il titolo di “città della cultura” recentemente conquistato.

ro.se.