Quotidiano Nazionale logo
6 apr 2022

"Gattile sanitario e canile frenati dalla burocrazia"

"Canile, gattile sanitario e cimitero degli animali sono da diversi mesi nel limbo della burocrazia, rallentata dalle scelte politiche dell’amministrazione. L’Aspes che sarebbe dovuta subentrare nella tradizionale gestione già a gennaio, affidata altrimenti ad associazioni di volontariato, non si è ancora attivata, e, ad oggi, non è chiaro cosa accadrà". A preoccuparsi di capire l’evoluzione della questione sono i consiglieri comunali Andrea Marchionni (Lega) e Michele Redaelli (Forza Italia) che sul tema hanno presentato una interrogazione visto che la nuova gestione affidata ad Aspes è stata annunciata addirittura l’estate scorsa.

"Quali servizi verranno affidati ad Aspes? con quali capitolati e soprattutto con quali tempistiche? – chiedono i consiglieri –. Si tratta di servizi importanti e di una certa delicatezza. Oggi ci sono diverse persone che, a titolo volontario e con grande passione e competenza, si dedicano a questi servizi, garantendone un alto livello qualitativo. Chiediamo che l’amministrazione tenga conto di questo, permettendo ai volontari ed alle associazioni che fino ad oggi si sono spese in questi ambiti, di poter continuare ad operare e collaborare positivamente con chi sarà responsabile della futura gestione".

Marchionni ha avuto modo poi di approfondire il tema in commissione: "Il presidente di Aspes, Pieri, ha confermato la necessità di terminare il percorso burocratico. Ad oggi le associazioni che si sono occupate del settore continuano in forma volontaria, in attesa di indicazioni specifiche da Aspes: non possono aspettare all’infinito prima di riorganizzarsi".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?