Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
1 giu 2022

Gestione parcheggi a Cagli, Sergio Giacchi fa i conti

L’ex assessore comunale giudica poco conveniente il piano predisposto dal Comune

1 giu 2022
E’ perplesso sulla gestione parcheggi Sergio Giacchi
E’ perplesso sulla gestione parcheggi Sergio Giacchi
E’ perplesso sulla gestione parcheggi Sergio Giacchi
E’ perplesso sulla gestione parcheggi Sergio Giacchi
E’ perplesso sulla gestione parcheggi Sergio Giacchi
E’ perplesso sulla gestione parcheggi Sergio Giacchi

In questi ultimi giorni il dibattito cittadino si è molto animato per l’imminente avvio di un nuovo “Piano Parcheggi“ predisposto dal Comune. Un piano che prevede nuove disposizioni per la sosta negli stalli gialli per i residenti e in quelli blu a pagamento per chi arriverà nel centro storico. Si sono svolte riunioni con vari gruppi di residenti e commercianti e sull’argomento l’ex assessore Sergio Giacchi, attualmente addetto stampa della Cna Regionale, ha fatto un suo commento su costi e benefici che ne deriveranno per le casse comunali: "Ho letto il progetto sui Parcheggi a Cagli – afferma Sergio Giacchi – con attenzione. Le motivazioni non sono economiche. Negli ultimi anni dai parcheggi entravano nelle casse comunali una media di 25mila euro. Una entrata, in proporzione al numero degli stalli, inferiore a quelle dei Comuni limitrofi. Nei prossimi 8 anni la ditta che gestirà i parcheggi verserà al Comune 33.800 euro annui. Inoltre il Comune accenderà un mutuo alla Cassa Depositi e Prestiti sulle future entrate, pagando il 5 per cento di oneri di attualizzazione. Alla fine della giostra il Comune avrà fatto pari e patta. Il vantaggio per il Comune è tutto nel trasferimento dei rischi alla ditta che si assumerà il controllo, la gestione e la riscossione degli stalli a pagamento. Nel Piano Parcheggi si sostiene che così si porrà fine alla sosta selvaggia, restituendo decoro al Centro Storico, con un incremento di valore per le abitazioni e gli esercizi commerciali. Quest’ultima è una previsione, i vantaggi per la ditta (che avrà un utile) e per il Comune (cessione dei rischi) sono certi. A spese di chi dovrà pagare i Pass per i parcheggi".

Mario Carnali

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?