Giulia Cesarini, morta a 26 anni
Giulia Cesarini, morta a 26 anni

Pesaro, 15 gennaio 2018 - Comprava il pane. Era sorridente, tranquilla. Improvvisamente, Giulia Cesarini, 26 anni, nubile, pesarese, si è accasciata a terra colpita da malore. Di lì a poco è morta malgrado il lungo tentativo da parte del 118 di farle ripartire il cuore. La ragazza è deceduta poco dopo esser arrivata in ospedale a Rimini, la città dove viveva da anni.

La tragedia è accaduta l’altro ieri mattina, intorno alle 11.50 nel centro della città romagnola. Qui la ragazza aveva scelto di abitare avendo un lavoro alle dipendenze di un laboratorio analisi di San Giovanni in Marignano. Giulia aveva frequentato il liceo Scientifico Marconi di Pesaro mettendosi poi a cercare il suo futuro lavorativo.

Così ha trovato un’occupazione per qualche tempo in un negozio di abbigliamento a Rimini e successivamente a San Giovanni in Marignano. I familiari, i genitori Stefano Cesarini e Claudia Piemonti, il fratello e una sorella più piccola, i nonni i tantissimi amici, sono sotto choc. Chi la conosceva bene la vedeva sempre felice. Non erano mai emerse avvisaglie per problemi cardiaci né Giulia li aveva manifestati a qualcuno. Stava costruendo il suo futuro fuori da Pesaro dove tornava spesso sia per trovare i congiunti che i tanti amici.

GIULIA_28182921_132927

I quali ieri, al telefono, non se la sono sentita di trovare le parole per descrivere una tragedia che a quella età sembra impossibile che possa avvenire. Vogliono ricordare Giulia per come la vedevano ogni volta, sorridente e amica di tutti senza mai un’ombra che potesse farle cambiare il carattere o la voglia di vivere. Anche l’altro ieri aveva tanti progetti per il fine settimana, probabilmente sarebbe tornata a Pesaro per vedere amici e congiunti. Le autorità hanno disposto l’autopsia per accertare le cause della morte. E’ probabile che venga effettuata oggi. I funerali sono da decidere.

ro.da.

AGGIORNAMENTO Giulia è morta per un'aritmia