WALTER MAGRINI
Cronaca

Guido Mancini . Il meccanico volante

Lo storico Walter Magrini ricorda come ’Guiden’ fosse campione in pista e preparatore eccezionale.

Guido Mancini . Il meccanico volante

Guido Mancini . Il meccanico volante

Guido Mancini, classe 1938, ha fatto parte di quel vivaio di piloti che hanno reso famosa la storia del motociclismo pesarese in Italia e nel mondo. Mancini ha corso dal 1959 al 1981 nella classe 50 e 125 con moto che quasi sempre lui stesso preparava, ha gareggiato soprattutto con la Motobì di cui è diventato pilota ufficiale nel ’69. Per la sua tenacia e spiccato agonismo conquista il podio a Monza, Modena, Oristano, Spoleto, Morciano di Romagna. Nella classe 50 aveva vinto nel 1977 il campionato italiano seniores in sella ad una Imprem. Aveva vinto a Modena con la Motobì 125. Negli anni ’70 apre un’officina e prepara delle moto da corsa con motore Tm. Ha corso con Ducati, Maico e Aermacchi. Nel 1975, crea il piccolo team corse Iprem grazie al sostegno economico di Enzo Ridolfi, titolare di una industria di prefabbricati in legno e grande appassionato di motori. Nell’omonima azienda di Ridolfi, i due realizzano un piccolo reparto corse. Mancini costruisce una moto di 50 di cilindrata con telaio personalizzato e con motore Kraidler rielaborato. Corre con lui anche Francesco Villa, fratello del campione del mondo Walter Villa. Poi si dedica a costruire moto da competizione con motori Tm elaborati aggiudicandosi, in due anni, 7 campionati italiani e una cinquantina di vittorie. Con le sue moto iniziano anche Valentino Rossi e Loris Capirossi, partecipa al campionato del mondo nella classe 125 con il pilota Bruno Casanova vincendo con lui anche una prova di campionato del mondo con l’Aprilia 125.