Oggi il bar del Poeta a Serravalle di Carda compie 65 anni. Un evento particolare a cui non solo la famiglia ma anche tutti gli abitanti ci tengono, perché attorno alla struttura ricettiva è cresciuto e sviluppato gran parte del paese contribuendo ad accogliere i turisti amanti del Nerone. A costruire per poi aprirlo il 1° maggio del 1956, quello che allora era solo un bar, Giovanni Pazzaglia (foto), chiamato da tutti il Poeta. Giovanni a cui non piaceva fare il contadino come tutti all’epoca, si dedicava con la propria “Topolino“ al servizio pubblico di trasporto da Serravalle di Carda a Pesaro ma il suo sogno era di realizzare, a Pian di Trebbio una struttura ricettiva e con sacrifici (vedette anche un garage) e impegno ci riuscì, era la prima casa del territorio. Per due anni fece a meno, necessariamente della luce, poi con la costruzione di alcune case popolari arrivò anche l’energia elettrica. Nel frattempo oltre al bar veniva messo in funzione il ristorante. Negli anni ’70 nacque il Poeta Club e con i gestori Rosario Pazzaglia e la moglie Filomena a organizzare memorabili serate di liscio e a ospitare cantanti famosi come Marcella Bella. Un opificio che è sempre cresciuto nel tempo (ospita anche l’Hotel Monte Nerone) e nel ’94 con il nuovo gestore Marzia Pazzaglia è nata la pizzeria e nel 2000 il giardino esterno con piscina. “Il Poeta“ si trova sulla strada che giunge alla cima del Nerone.

Amedeo Pisciolini