Elezioni comunali alla vecchia maniera, per Fermignano: il 3 e 4 ottobre sarà centrodestra contro centrosinistra, due sole liste. Avversario del sindaco uscente Emanuele Feduzi, sostenuto ancora una volta da “Fermignano Futura“, sarà Delfina Betonica, 70 anni, ex dirigente scolastica, appoggiata da “Fermignano Rinasce“. In questa nuova lista, che ha scelto come simboli l’artista Donato Bramante e i monumenti locali, oltre ai membri di Fermignano Nuova sono confluiti anche componenti di “Piazza Aperta“ e “La Torre“. Non ci sarà Nicoletta Bonci, che nel 2016 fu candidata sindaco. Questa volta ha rinunciato per "motivi personali, soprattutto legati al lavoro", ma appoggerà la lista e commenta positivamente le tante esperienze presenti: "Con Piazza Aperta, durante questi cinque anni, c’è stata collaborazione su alcuni temi. Inoltre, già per il 2016 si era cercata una quadra intorno a un progetto comune". Nonostante l’impegno in Regione, anche quest’anno si candiderà Giorgio Cancellieri, sindaco tra il 2006 e il 2016: "Dopo il largo consenso ricevuto dai fermignanesi era doveroso dimostrare riconoscenza. Ho ritenuto, anche in questa tornata, di non sottrarmi". A riguardo di Betonica, Cancellieri specifica che sia stata scelta "per il suo corposo curriculum, per la sua lunga esperienza, prima da insegnante e poi da preside, perché è già stata assessore e per le sue qualità personali".

n. p.