Il Fano non vuole rischiare nel testacoda

Oggi al ’Falcone Borsellino’ arriva l’Amatori Ascoli. I padroni casa non vogliono mollare la presa

Il Fano non vuole rischiare nel testacoda

Il Fano non vuole rischiare nel testacoda

Non vuole rischiare nulla nel testacoda del prossimo turno la Essepigi Fano Rugby, che alla ripresa del campionato dopo la sosta dello scorso weekend affronterà da capolista solitaria del girone umbro-marchigiano l’ultima in classifica.

I rossoblù non hanno alcuna intenzione di sottovalutare l’Amatori Rugby Ascoli, loro ospite oggi dalle

ore 14,30 al "Falcone-Borsellino".

Gli ascolani, tornati a questi livelli a distanza di tanto tempo e capaci persino di laurearsi campioni d’Italia nel 1977, stanno un po’ pagando lo scotto del noviziato in questo avvio di stagione in cui hanno sinora perso tre gare su tre. Gabriele Breccia e compagni vengono invece dal successo casalingo sulla Dinamis Falconara, preceduto dalle due affermazioni di fila in

trasferta a Macerata

e Foligno.

In virtù di ciò la squadra allenata da Walter Colaiacomo occupa la vetta della graduatoria a quota 15 punti, seguita a 10 dalla cadetta del Pesaro Rugby, a 9 da Unione Rugbistica Anconitana e Ternana, a 8 da Città di Castello, a 4 dalla Banca Macerata, a 2 dalla Dinamis Falconara, a 1 dal Foligno ed a 0 dagli ascolani.

Sono frattanto scese regolarmente in campo nello scorso fine settimana l’Under 14 e l’Under 16 del Fano Rugby, entrambe a Pesaro in collaborazione col Sena Rugby. Mercoledì 1 novembre il Minirugby Techfem ha invece partecipato all’11ª edizione del Torneo "Ognissanti", organizzato al "Toti Patrignani" dalle Formiche pesaresi.

b.t.