Condividere l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico della scuola media Gioachino Rossini di via Leopardi. A Montelabbate è pronta a nascere la prima Cer marchigiana, una vera e propria comunità energetica rinnovabile. Questa sera alle 21, nello spiazzale davanti alla scuola, la sindaca...

Condividere l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico della scuola media Gioachino Rossini di via Leopardi. A Montelabbate è pronta a nascere la prima Cer marchigiana, una vera e propria comunità energetica rinnovabile. Questa sera alle 21, nello spiazzale davanti alla scuola, la sindaca Cinzia Ferri, il vicesindaco Luca Faroni e l’assessore all’Ambiente Pierluigi Ferraro presenteranno il progetto che vuole sfruttare l’impianto fotovoltaico da 20 kilowatt per risparmiare sui costi dell’energia elettrica. Infatti, l’idea dell’amministrazione comunale è questa: condividere l’energia prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili, per raggiungere tutti i membri della comunità, come i condomini, le case, le aziende limitrofi e le attività commerciali, così che tutti possano trarne beneficio. Un modello che funziona nel Comune di Magliano Alpi, in provincia di Cuneo.

La sindaca Ferri spiega: "Alcuni cittadini e attività hanno già chiesto di aderire e questo è il miglior riconoscimento delle idee che di volta in volta mettiamo in campo". Il progetto – nella spiegazione parteciperanno in collegamento il presidente della commissione permanente del Senato, Gianni Pietro Girotto, e il sindaco di Magliano Alpi, Marco Bailo – è stato voluto da Faroni e Ferraro. Quest’ultimo spiega: "Siamo dei pionieri e in questo caso il nostro oro è l’energia che riusciamo a ricavare da fonti rinnovabili, in particolare quella solare. La finalità è la promozione del senso di comunità".

Nicholas Masetti